Tenta di attraversare il varco d’accesso al Palazzo di Giustizia armata di coltello, denunciata a Reggio Emilia


Si è presentata all’ingresso del Palazzo di Giustizia di Reggio Emilia con un coltello nella borsa. Per questo motivo una donna di Poviglio si è guadagnata una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia. Attorno a mezzogiorno di ieri la giovane, convocata in Tribunale per una testimonianza in un’udienza in corso nella aule giudiziarie, non appena varcata la soglia d’ingresso, ha fatto si che si attivasse il sistema d’allarme del metal detector. Da qui la richiesta d’intervento ai Carabinieri da parte del personale preposto alla vigilanza.

Sul posto è giunta una pattuglia del Stazione di Reggio Emilia P.le che ha trovato nella borsa della donna un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di circa 20 cm. Identificata e accertato l’ingiustificato possesso dell’oggetto, gli uomini dell’Arma, dopo aver sequestrato del coltello, la hanno segnalata alla locale Procura, dinanzi alla quale ora dovrà rispondere del reato di porto abusivo d’armi. Addosso alla donna anche una piccola quantità di stupefacente.