“Note e Arte nel Romanico” fa tappa a San Michele di Fiumalbo


Prosegue la rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico” con il suo prossimo appuntamento che avrà luogo Domenica 11 agosto 2019, alle ore 17, presso l’Oratorio di San Michele Arcangelo, a San Michele di Fiumalbo.

Protagonista della serata sarà il chitarrista Antonio Malinconico con “Corde sognanti”, un ricco e coinvolgente programma che metterà in luce l’estro chitarristico spagnolo del XX secolo.

Antonio Malinconico

La chitarra o il calcio? Non è stata una decisione difficile per l’undicenne Antonio Malinconico.

Nato nel 1979 a San Gallo, dove sarebbe cresciuto, il ragazzo con radici italiane fu coinvolto in diversi progetti musicali fin dalla più tenera età. Qui egli sperimentò, acquisì esperienza e scoprì il suo amore per la chitarra classica.

Nel 2005, egli completò i suoi studi quinquennali di chitarra presso l’Università delle Arti di Zurigo con il massimo dei voti. Mentre tali studi gli diedero una base fondamentale di conoscenza, i suoi viaggi attraverso il Centro e il Sud America, così come attraverso il Medio Oriente, gli aprirono una finestra su una vasta gamma di stili di suonare la chitarra. Il tango e il folklore sudamericano contribuirono ad ampliare i suoi orizzonti musicali.

La musica di Antonio Malinconico riflette le emozioni del Sud, ed è caratterizzata da passione e da una malinconia insondabile – come professato nel suo nome.

Queste emozioni contrastanti si fondono per formare la miscela amara e dolce che definisce l’arte e la cultura del sud e penetra il folklore argentino, il tango e la musica popolare napoletana in egual misura.

La musica per chitarra argentina, ed in particolare le composizioni dei maestri Astor Piazzolla e Jorge Cardoso, incarna il lavoro di Antonio Malinconico.

Il “St. Galler Kampanier” (in Italiano: il Campano di San Gallo), un nome che enfatizza il retaggio italiano e la residenza svizzera di Malinconico, interpreta questi autori con la sua personale miscela di temperamento meridionale e equilibrio nordico.

La rassegna:

La rassegna musicale “Note e Arte nel Romanico”, giunta alla sua XVIIesima edizione, ci accompagnerà per tutta l’estate con un ricchissimo programma di quattordici appuntamenti che si terranno nei luoghi sacri più suggestivi dei Comuni di Polinago, Fiumalbo, Pievepelago, Riolunato e Serramazzoni.

La rassegna, nata nel 2002, si pone da sempre l’obiettivo di far conoscere e valorizzare le ricchezze storiche e culturali dell’Appennino modenese come le antiche chiese, le pievi romaniche e gli oratori dei comuni ospitanti con l’aiuto di un programma musicale di alto livello.

“Note e Arte nel Romanico” è promossa dalle Parrocchie e dai Comuni dove si svolgono i concerti con il contributo della Regione Emilia Romagna ed il patrocinio della Provincia di Modena, in collaborazione con la Parrocchia San Bartolomeo in Fiumalbo, l’Accademia “Lo Scoltenna”, la Parrocchia di Rocca Santa Maria, il Comune Di Palagano e Fiumalbo Città d’Arte.

La direzione artistica è dell’Associazione Culturale Cantieri d’Arte.

Il calendario di quest’anno prevede ancora diversi duo strumentali (duo di violino e chitarra il 18 agosto a Fiumalbo, duo di flauto e chitarra il 22 agosto a Riolunato e duo di fisarmoniche il 24 agosto a Palagano) ed un appuntamento dedicato ai musicisti solisti (chitarra solista l’11 agosto a Fiumalbo).

Tutti i concerti della rassegna “Note e Arte nel Romanico” sono ad ingresso libero e gratuito.