Sono di nuovo balneabili tutte le acque della costa adriatica emiliano-romagnola


I risultati definitivi delle analisi effettuate da Arpae hanno confermato che anche i sette punti monitorati mercoledì 31 luglio hanno concentrazioni batteriche (escherichia coli ed enterecocchi intestinali) entro i limiti di legge, e dunque che la situazione appena conclusa è stata temporanea e limitata nello spazio..

Tornano dunque balneabili anche le acque di: Savignano sul Rubicone (Savignano); Rimini (Rivabella Turchetta); Misano Adriatico (Rio Agina, Porto Verde/Porto Canale 100m N); Riccione (Foce Marano 50m N, Porto Canale 100m N) e Cattolica (tra 1 e 2 scogliera).

Con il risultato di queste analisi tornano dunque balneabili tutte le acque della costa emilia-romagnola.
ll sistema di monitoraggio delle acque di balneazione risponde rigorosamente alle norme e negli anni, oltre a salvaguardare le criticità attraverso i divieti temporanei di balneazione, ha consentito di classificare le acque di balneazione dell’Emilia-Romagna, 88 delle quali su 97 risultate di qualità “eccellente”.
L’aggiornamento in tempo reale sulle situazione “Balneazione” è disponibile sulla pagina: www.arpae.it/balneazione