Prende a badilate il collega di lavoro: 58enne denunciato nella Bassa reggiana


Un alterco tra colleghi di lavoro, come tanti si verificano quotidianamente in diverse realtà lavorative, ha visto un operaio andare oltre le parole: armatosi di un badile non ha esitato a colpire più volte il collega, colpevole di averlo minacciato alcuni giorni prima. Il collega aggredito, ricorso alle cure mediche presso il competente nosocomio, ha riportato policontusioni giudicate guaribili con una prognosi di 8 giorni.

Per questi fatti i carabinieri della stazione di Fabbrico, a conclusione delle indagini avviate a seguito della denuncia sporta dalla vittima, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 58enne abitante nel reggiano, operaio alle dipendenze di un comune della bassa reggiana. I fatti risalgono alla fine dello scorso mese di maggio quando i carabinieri intervenivano presso un magazzino comunale a seguito della lite tra due operai addetti alla manutenzione ordinaria. Sul posto i carabinieri accertavano la presenza dell’odierno indagato in quanto il collega, prima dell’arrivo dei militari, era stato condotto in ospedale per le cure del caso. Accertate le condizioni del ferito, che veniva poi dimesso con una prognosi di 8 giorni per varie policontusioni, i carabinieri di Fabbrico avviavano le indagini. Nello specifico veniva accertato che i due operai, nei giorni antecedenti i fatti avevano avuto un’accesa discussione, nata per futili motivi, nel corso della quale l’odierno indagato era stato minacciato di morte. Una minaccia probabilmente non andata giù all’uomo che, a distanza di qualche giorno, trovandosi con il collega presso il deposito comunale si armava di un badile colpendolo sino a farlo finire in ospedale. Quindi l’intervento dei carabinieri e la conseguente denuncia.