Roberto Burioni “autore in prestito”. Il medico atteso mercoledì sera a San Martino in Rio


Gran finale per l’anteprima estiva di Autori in prestito 2019. Il quarto appuntamento della rassegna Arci curata da Paolo Nori è stato affidato a una figura lontana dalla “letteratura per mestiere”. Si tratta del virologo Roberto Burioni che sarà ospite della Rocca Estense di San Martino in Rio mercoledì 24 luglio alle 21 con i suoi consigli di lettura, ascolto e visione.

Nato a Pesaro nel 1962, Roberto Burioni è medico, accademico e divulgatore scientifico noto per le sue battaglie sui vaccini attraverso i social network. Professore ordinario di Microbiologia e virologia presso l’Università San Raffaele di Milano, è responsabile di un laboratorio di ricerca immunologica per lo studio della risposta immune contro patogeni umani, la messa a punto di farmaci basati su anticorpi monoclonali umani ricombinanti e l’utilizzo di strumenti molecolari per la diagnostica precoce di malattie infettive. È autore di numerosi lavori scientifici ed è stato relatore a numerosi congressi internazionali. Ha scritto Il vaccino non è un’opinione (Mondadori 2016), La congiura dei somari (Rizzoli 2017) e Balle mortali (Rizzoli 2018).

Il tema dell’edizione numero 9
Come ogni edizione di Autori in prestito, anche questa nona rassegna curata da Paolo Nori e organizzata da Arci, sarà caratterizzata da un tema. Un titolo che è un punto di partenza per autori e pubblico per avvicinarsi ai percorsi che saranno di volta in volta proposti. Nori racconta così quale sarà il tema di quest’anno.
“In un libro di Giorgio Agamben che si intitola Il fuoco e il racconto – spiega lo scrittore di Parma – si legge che l’arte non rende visibile l’invisibile, rende visibile il visibile. In quello stesso libro Agamben consiglia ai librai e a quelli che si occupano di libri di smetterla di «guardare alle infami, sì, infami classifiche dei libri più venduti e – si presume – più letti, e di provare a costruire invece nella mente una classifica dei libri che esigono di essere letti».
In questa edizione del 2019 di Autori in prestito, che si intitola Rendere visibile il visibile, noi chiediamo ai nostri ospiti, (scrittori, pittori, musicisti, registi) di raccontarci la loro lista di libri che esigono di essere letti (o film, o quadri, o disegni che esigono di essere guardati, o musiche, o suoni, o silenzi che esigono di essere ascoltati), che sono poi i libri, i film, i quadri e le musiche che, quando li hanno incontrati, hanno determinato il fatto che adesso loro fanno il mestiere che fanno”.

www.autorinprestito.it
In collaborazione con le biblioteche di: Albinea, Baiso, Bibbiano, Boretto, Brescello, Campagnola Emilia, Casalgrande, Castelnovo ne’ Monti, Cavriago, Correggio, Guastalla, Luzzara, Novellara, Quattro Castella, Reggio Emilia, Reggiolo, Rolo, Rubiera, Sant’Ilario d’Enza, San Martino in Rio, Scandiano, Ventasso.