Dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica massima attenzione per la sicurezza nel periodo estivo


Massima attenzione per la sicurezza nel periodo estivo: questo l’impegno a Modena del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Paba, che in diverse riunioni nel mese di giugno e, da ultimo ieri 11 luglio, ha analizzato i principali rischi e approvato un vasto programma di misure e iniziative.

Sono stati potenziati i dispositivi di contrasto agli incendi boschivi secondo la pianificazione generale che vede la partecipazione operativa dei Vigili del fuoco, della Protezione Civile, dei Comuni, delle Forze dell’ordine, del Volontariato. Il catasto delle aree colpite da incendio si è rivelato uno strumento di particolare importanza, da implementare ulteriormente con l’azione di impulso e di vigilanza della Prefettura e dei Carabinieri Forestali.

Per quanto riguarda la sicurezza stradale sono stati rafforzati dispositivi e controlli secondo una pianificazione coordinata delle Forze di Polizia statali, in primo luogo la Polizia stradale, e delle Polizie Locali. Confermato il piano straordinario di controlli nella provincia per prevenire e contrastare, in particolare, l’eccesso di velocità, la guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti, l’uso durante la guida di dispositivi elettronici (smartphone, tablet etc.), il mancato impiego di dispositivi di sicurezza passiva (cinture di sicurezza, caschi, seggiolini per bambini etc.). Già varato il Piano provinciale del Prefetto per l’assistenza alle persone in caso di necessità nelle autostrade A1 e A22.

Inoltre, insieme ai rappresentanti della proprietà edilizia, delle associazioni degli inquilini, degli amministratori di condominio è stato affrontato il tema dei furti in appartamento e delle cautele da adottare, specialmente durante la stagione estiva.

Anche quest’anno a Modena le Forze dell’Ordine sono in prima linea nella partecipazione alla giornata nazionale di operazioni – Action day contro i furti in appartamento. In Comitato si è inoltre varata la distribuzione di un vademecum informativo nei principali luoghi di aggregazione e nel web; le associazioni si sono impegnate a promuovere nel loro ambito iniziative di sensibilizzazione all’adozione di semplici ma efficaci comportamenti di sicurezza quali, ad esempio, la cautela nell’ambito dei social. Continua a dimostrarsi efficace il controllo di vicinato, che registra una ampia a crescente partecipazione a Modena e in molti comuni della provincia.

Specifiche operazioni coordinate sono in corso nel campo delle truffe agli anziani, dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, della sicurezza nel settore dell’autotrasporto.

Infine, con la partecipazione del Sindaco di Zocca e dei collaboratori di Vasco Rossi è stato esaminato il tema dell’afflusso dei fans in una dimensione di accoglienza della comunità per il gradito ritorno del concittadino di origine e di regolazione degli aspetti logistici e organizzativi gestita dal Comune in contatto con l’organizzazione del cantante e con le Forze dell’ordine.