Alla traversa sul Secchia sostituita la fotografia del Beato Rolando Rivi, degradata dalle intemperie


E’ stata sostituita la fotografia del Beato Rolando Rivi, il seminarista ucciso dopo tre giorni di percosse e sevizie, il 13 aprile 1945 da un gruppo di partigiani che lo accusavano di essere una spia dei fascisti. La fotografia fu istallata dall’Amministrazione Comunale a capo della traversa sul Secchia, a lui intitolata, il 13 aprile 2011 in occasione del 66° anniversario della sua uccisione. A causa del sole e delle intemperie a cui quotidianamente è stata sottoposta, la fotografia era ormai scolorita e degradata.

“Stefania Giavelli, che ringraziamo di cuore – afferma il Vicesindaco del Comune di Sassuolo Camilla Nizzoli – ci ha sottoposto la questione offrendosi di fornirci lei un’immagine di Rolando Rivi stampata su di una piastrella ceramica. Abbiamo provveduto a sostituire la foto con la ceramica: d’ora in avanti l’immagine del Beato Rolando Rivi rimarrà integra, nella traversa che unisce Sassuolo a Castellarano, i due territori che lo hanno visto operare come seminarista, nonostante ogni tipo di condizione atmosferica”.