Giovedì 13 va in scena la seconda edizione del Matching Day 4.0 targato Lapam


Giovedì 13 giugno, al BPER Forum Monzani di Modena, va in scena la seconda edizione di Matching Day 4.0, l’iniziativa per imprese della meccanica, della meccatronica e dell’ict che nasce dalla collaborazione tra Lapam e Confartigianato Udine con il patrocinio di Confartigianato Emilia Romagna. Oltre alle imprese di Modena e Reggio Emilia è prevista una nutrita delegazione di imprese romagnole vicine a Confartigianato Ravenna e Confartigianato Forlì Cesena, per un totale di oltre 60 imprese presenti.

Come l’anno scorso, anche quest’anno Matching Day 4.0 sarà una giornata intera (si parte alle 9.30 e si procede fino alle 17.30) dedicata alle imprese del comparto metalmeccanico e meccatronico, che avranno la possibilità di incontrarsi e dialogare per costruire nuove relazioni. “L’idea – spiega il presidente generale Lapam Confartigianato, Gilberto Luppi – è quella di offrire a ciascuna impresa iscritta, la possibilità di incontrare decine di altre aziende dello stesso comparto o di settori simili, e di farli dialogare tra loro in brevi incontri di una ventina di minuti ciascuno. In questo modo, in una solo giornata, ogni impresa potrà portare a casa un gran numero di contatti e riferimenti utili, da approfondire in un secondo momento. Questa modalità, mutuata dal business speed dating, è particolarmente apprezzata dalle imprese che sempre più spesso devono ottimizzare il proprio tempo per trovare nuovi clienti o fornitori, o piuttosto approfondire nuove possibilità di collaborazione e relazioni. Matching Day 4.0 – conclude Luppi – è una sfida per la nostra associazione, ma anche un’opportunità per le tante imprese della meccanica del territorio. Il regione la meccanica ‘pesa’ per 16mila imprese e 234mila addetti con un export che sfiora i 30 miliardi di euro all’anno. Un bacino di competenze a cui abbiamo voluto offrire un’ulteriore occasione di confronto e scambio di conoscenza. Matching Day è infatti soprattutto questo”.