L’UCMAN chiede al Governo le misure necessarie al completamento della ricostruzione


Il Presidente dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord riafferma l’importanza delle misure in favore della ricostruzione dei comuni colpiti dal terremoto del 2012. La bocciatura degli emendamenti da parte della Camera dei Deputati, avvenuta lo scorso 22 maggio, aveva provocato il disappunto della Giunta dell’Unione. Il Presidente dell’Unione chiede con forza che il Governo approvi le misure necessarie per la ricostruzione dei comuni del “cratere ristretto”.

Tra queste misure ci sono l’esenzione IMU e la sospensione dei mutui privati per gli immobili inagibili, la posticipazione dei mutui Cassa Depositi e Prestiti degli enti locali, l’esclusione dai vincoli di finanza pubblica delle spese finanziate con assicurazioni o donazioni, la previsione delle Zone Franche Urbane e del rimborso IMU per gli immobili inagibili, la possibilità di proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato e le assegnazioni delle risorse mancanti per il completamento della ricostruzione delle opere pubbliche.

Il Presidente dell’UCMAN afferma che quanto gli amministratori richiedono non è niente di più rispetto a ciò che il territorio ha sempre avuto dall’inizio della fase di ricostruzione e sottolinea la necessità di tali misure.