Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno ha assegnato alla Questura di Reggio Emilia il Primo Dirigente Dott. Francesco Panetta che svolgerà la funzione di Dirigente della Divisione Anticrimine in sostituzione del Primo Dirigente Dott. Ignazio Messina, attualmente in missione presso la Questura di Fermo con funzioni di Vicario.

Nato a Taranto e originario di Pisticci, un paesino in provincia di Matera, il Dott. Panetta dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Bari, è entrato nella Guardia di Finanza dove ha svolto la funzione di Ufficiale addetto alla segreteria del Comandante Generale.
Nel 1996 è entrato a far parte della famiglia della Polizia di Stato e, dopo il periodo di formazione iniziale, ha svolto il suo primo incarico presso la Questura di Agrigento dove ha diretto l’Ufficio misure di prevenzione. Successivamente ha prestato servizio presso il Commissariato di Palma di Montechiaro, il Commissariato di Sassuolo, la D.I.G.O.S. di Piacenza ed è stato poi per molti anni Capo di Gabinetto della Questura di Modena.
Il primo gennaio 2018 è stato promosso Primo Dirigente e al termine del corso di formazione dirigenziale presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma è stato assegnato alla Questura di Trento dove ha prestato servizio come Capo di Gabinetto.

Il Dott. Panetta in questi anni di servizio si è sempre contraddistinto per il suo impegno e la sua elevata professionalità. Infatti, durante il periodo in cui è stato a Piacenza ha partecipato alla ricostruzione del ponte sul fiume Po e ha contribuito al sequestro e alla confisca di due aziende appartenenti al clan mafioso di Cosa Nostra che lavoravano per la ricostruzione del ponte. Ha partecipato a molto indagini di mafia in Sicilia ricevendo un riconoscimento dalla Direzione Distrettuale Antimafia.
Quando svolgeva il ruolo di Capo di Gabinetto della Questura di Modena ha gestito il terremoto dell’Emilia del 2018 e il grande concerto di Vasco Rossi al Modena Park.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013