Albinea festeggia il 25 Aprile con la staffetta partigiana Albertina “Anna” Rocchi


Giovedì 25 aprile il Comune di Albinea celebrerà il 74° anniversario della Liberazione dal nazifascismo. La giornata di festa è stata organizzata in collaborazione con la locale sezione di Anpi e avrà come ospite d’onore la staffetta partigiana Albertina “Anna” Rocchi.

Le celebrazioni inizieranno la mattina con il ricordo dei caduti e la deposizione delle corone di fiori di fronte ai monumenti che li ricordano. Alle 9.15 sarà inaugurata la lapide che ricorda i partigiani di Borzano. Alle 10.15 il corteo sarà a Botteghe per rendere omaggio al monumento in piazza Caduti Alleati. Alle 10.45 tappa a Fola per la deposizione delle corone alle lapidi in municipio, ai cippi e al monumento in piazza.

Alle 11 ci si sposterà sul palco allestito in piazza Cavicchioni. Prima degli interventi ufficiali la scuola di musica Luca Lotti si esibirà in alcuni brani appositamente scelti per l’occasione. Seguiranno un momento di preghiera e i discorsi ufficiali. Prenderanno la parola il sindaco, il presidente di Anpi Albinea Simone Varini e la partigiana Albertina Rocchi. I vari momenti delle celebrazioni saranno accompagnati dalle musiche della banda di Albinea.

Alle 12.30 Anpi ha organizzato il pranzo della Liberazione in piazzale Lavezza.

Il menù Antifascista prevede antipasti della tradizione reggiana, cappelletti in brodo, bolliti misti, salse e insalata mista, panna cotta e torta di riso, bevande, caffè e liquori della casa. Il tutto con un un contributo liberale di 23 euro (12 euro per i bambini fino ai 10 anni). La prenotazione è obbligatoria: Simone Varini (339.3288993), Celso Rivi (349.1247344), Adalgisa Ferri (0522.599557) e Ornella Margini (333.8768159).

La sera, alle ore 21 in sala Maramotti (via Don Sturzo) andrà in scena la lettura scenica “Case di latitanza. Giorni di vita, amore e guerra”. Si tratta di uno spettacolo ispirato ai diari della staffetta partigiana Albertina “Anna” Rocchi, ideato e diretto da Roberto Rocchi, scritto da Eleonora Paris, con Claudia Mosconi e Roberto Rocchi. La storia parla di due fratelli in tempo di guerra. Dei loro amori, delle loro passioni, del dolore, delle speranze e delle fatiche di chi ha vissuto gli anni più duri resistendo alla vita.

L’iniziativa sarà replicata anche la mattina del 26 aprile per le scuole.

Lo spettacolo è una produzione Good Luck Form Alternative Training e Anpi Albinea in collaborazione con il Comune e cono il Patrocinio di Anpi Reggio Emilia e Istoreco.