A Reggio Emilia “Scatta la cultura. Un viaggio nel patrimonio dell’Emilia-Romagna”


Foto: Vittorio Mottini

Una selezione tra la moltitudine di immagini del nostro territorio per raccontare il patrimonio architettonico dell’Emilia-Romagna attraverso lo sguardo dei cittadini: dal 12 aprile al 9 giugno 2019 i Chiostri di San Domenico di Reggio Emilia ospitano la mostra Scatta la cultura. Un viaggio nel patrimonio dell’Emilia-Romagna, in concomitanza con Giovane Fotografia Italiana, all’interno della nuova edizione di Fotografia Europea.
L’esposizione, che aprirà venerdì alle ore 19, raccoglie 38 fotografie con l’intento di approfondire il tema dell’esplorazione e della rilettura dei beni architettonici e del paesaggio. L’invito è a scoprire e vivere i luoghi che lo compongono attraverso un viaggio di reinterpretazione dello sguardo con cui indaghiamo il territorio.La selezione delle opere in mostra costituisce l’esito di un concorso − il cui testimonial d’eccezione è stato il maestro Nino Migliori − rivolto a cittadini e viaggiatori affinché contribuissero con una personale ricerca a promuovere la bellezza della regione, rafforzandone l’identità culturale. La giuria − composta da Walter Guadagnini, Olivo Barbieri, Laura Gasparini e Ilaria Campioli − ha selezionato 4 fotografie per ogni provincia partecipante a testimonianza della ricchezza e della capillare diffusione dei beni architettonici, offrendo un panorama onnicomprensivo delle meraviglie del nostro patrimonio culturale, dell’evoluzione e dei mutamenti del paesaggio. È stata parallelamente rivolta una particolare attenzione a immagini ritraenti beni inediti o appartenuti all’antico Ducato Estense.
La mostra e il concorso sono tappe di un progetto che mira non solo a documentare il patrimonio iconografico dei beni architettonici dell’Emilia-Romagna, ma anche a coinvolgere e valorizzare il ruolo della cittadinanza nel farsi portavoce della bellezza del patrimonio culturale del territorio a cui appartiene. Le fotografie scelte tra le oltre 4100 inviate da più di 250 fotografi sono state pubblicate sul portale Tourer − la grande mappa interattiva realizzata dal MiBAC − che tutt’oggi continua ad arricchirsi con scatti sempre nuovi. A coronare l’apertura della mostra contribuirà sabato 13 aprile, alle 18.00, in sala delle Colonne, una visita guidata di Scatta la cultura a cura di Ilaria Di Cocco, del segretariato regionale MiBAC per l’Emilia-Romagna. La mostra è realizzata e promossa da: Regione Emilia-Romagna, Segretariato regionale MiBAC per l’Emilia-Romagna, Istituto Beni Artistici Culturali Naturali Emilia-Romagna, Comune di Reggio Emilia, Fondazione Palazzo Magnani, Festival Fotografia Europea e FIAF – Delegazione Emilia-Romagna.
Ingresso libero. Orari giornate inaugurali. Venerdì 12 aprile 19-23, sabato 13 aprile 10-23, domenica14 aprile 10-20. Dal 20 aprile al 2 giugno sabato, domenica e festivi > h 10-19. Aperture straordinarie lunedì 22 aprile, venerdì 26 aprile, giovedì 2 e venerdì 3 maggio h 10-19, sabato 18 maggio  10-23. Finissage sabato 8 e domenica 9 giugno h 10-20.

Info www.comune.re.it/cultura Facebook culturareggioemilia Instagram culturareggioemilia