BCBF 2019: la bolognese Sarah Mazzetti vince il premio Fundación SM


È Sarah Mazzetti ad aggiudicarsi la decima edizione del Premio Internazionale d’Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM, autrice italiana tra gli illustratori under 35 selezionati per la Mostra Illustratori della fiera del libro per ragazzi, che ha contato quest’anno 2901 candidati provenienti da 62 Paesi del mondo, per un totale di 14.505 tavole visionate da una giuria internazionale.

Il Premio Internazionale d’Illustrazione nasce con l’obiettivo di incoraggiare e sostenere nuovi talenti da far emergere e portare alla conoscenza del pubblico professionale. Istituito nel 2009, è rivolto agli illustratori di età inferiore ai 35 anni già selezionati per la Mostra Illustratori, che sono automaticamente candidati.

Un riconoscimento importante, che offre al vincitore un assegno di 15mila dollari con l’intento di garantirgli la tranquillità necessaria a creare, nell’arco di un anno, un albo illustrato che verrà poi pubblicato e lanciato sul mercato mondiale dalla casa editrice spagnola SM e presentato nell’edizione successiva della Fiera, dove verrà anche allestita una mostra personale con le tavole realizzate.

La giuria di esperti che si è occupata del premio – composta per quest’edizione da Beatrice Alemagna (illustratrice italiana nota in tutto il mondo), Gabriel Brandariz (direttore del dipartimento di Letteratura per Ragazzi di SM España e responsabile delle équipe di Edición y Diseño) e Klaas Verplancke (pluripremiato illustratore e autore belga) – rimasta subito affascinata dall’impatto e dalle potenzialità delle opere dell’artista, audaci e sensibili al tempo stesso, ha deciso di premiare in questa giovane illustratrice la capacità di costruire ponti fra narrativa, arte grafica e graphic novel. In particolare, la giuria ha riconosciuto nelle sue opere l’abilità nel fondere tutte le modalità espressive della narrativa visuale all’interno di uno stile autentico, organico, forte e coraggioso, traducendo l’iconografia degli anni Sessanta in illustrazione contemporanea. Una dimostrazione di pensiero intelligente nelle linee e nella forma, con la combinazione di forme in negativo e positivo all’interno di geniali composizioni.

Sarah Mazzetti è una giovane illustratrice bolognese classe 1985. Lavora a livello internazionale per, tra gli altri, The New York Times, The New Yorker, Die Zeit, La Repubblica, The Guardian. Ha ricevuto diversi premi, fra i quali una Golden Medal della Society of Illustrators di New York, il premio Golden Pen of Belgrade, uno YCN Award e il Premio Illustri. Il suo primo fumetto per bambini, I gioielli di Elsa, è uscito per Canicola Edizioni nel 2017 e ha conquistato il Premio Boscarato per il miglior libro per bambini al Treviso Comic Book Festival, e il Premio miglior storia breve di Lucca Comics. Oltre a lavorare come freelance, ha insegnato e tenuto laboratori allo IED di Milano e di Torino e alla Scuola SUPSI di Lugano.