Escursionista infortunato al Lago Santo, intervento del soccorso alpino


Oggi intorno alle 14, tre ragazzi di Parma facevano una escursione al Cimone sul sentiero di crinale 00 a quota 1975, muniti di ramponi e piccozza. Uno di loro, per cause ancora da accertare, scivolava lungo il pendio per circa 200 metri finendo tra gli alberi e riportando svariati traumi, tra cui un severo trauma cranico. I suoi compagni hanno dato immediatamente l’allarme al 118, che provvedeva ad inviare sul posto la squadra in pronta disponibilità della stazione CNSAS servizio regionale Emilia Romagna, Monte Cimone e l’elicottero 118 base di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un Tecnico di Elisoccorso del CNSAS, oltre ad un medico anestesista e un infermiere di area critica. L’infortunato è stato raggiunto dall’equipaggio dell’elicottero che ha calato  sul luogo dell’evento gli operatori con il verricello. Una volta raggiunto, il paziente è stato  immobilizzato, stabilizzato, recuperato con il verricello e trasportato all’Ospedale Maggiore di Bologna in gravi condizioni.