Scuole d’infanzia modenesi: 630 mila euro per laboratori d’inglese e scrittura


Sostenere i progetti dell’offerta formativa nelle scuole materne statali, comunali e private convenzionate modenesi, tra cui spiccano l’insegnamento dell’inglese e corsi di arte e musica.

E’ questo l’obiettivo dei fondi regionali, pari a quasi 630 mila euro, la cui destinazione è stata decisa nei giorni scorsi dalla Provincia a favore dei Comuni e Unioni, istituti comprensivi, associazioni e cooperative sociali sulla base di un bando uscito nel dicembre scorso.

La Provincia gestisce le procedure e l’istruttoria per l’assegnazione di questi fondi nell’ambito delle funzioni delegate dalla Regione sul diritto allo studio.

A queste risorse si aggiungono oltre 147 mila euro che sono stati assegnati alla Federazione italiana scuole materne (Fism) di Modena per il coordinamento pedagogico nelle scuole d’infanzia paritarie.

Le risorse sono suddivise in budget distrettuali sulla base del numero delle sezioni di scuola pubblica e privata presenti sul territorio: 184 mila euro a Modena, 99 mila a Sassuolo, 91 mila a Mirandola, oltre 73 mila a Castelfranco, 95 mila a Carpi, 64 mila a Vignola e 20 mila a Pavullo.

Tra i progetti finanziati spiccano quelli sull’insegnamento dell’inglese, i laboratori sul gioco, il disegno e la lettura nelle scuole comunali di Modena; quelli sul linguaggio nelle scuole di Lama Mocogno, Pievepelago e Serramazzoni; i laboratori per sostenere il processo educativo a Carpi, Sassuolo e Vignola e quelli ormai consolidati sulla scrittura e lettura a Mirandola.

Secondo i dati dell’ultima rilevazione regionale utile al riparto dei fondi 2018, relativa all’anno scolastico 2016-17, le scuole d’infanzia modenesi sono 237 di cui 114 istituzioni scolastiche paritarie private o degli enti locali e 123 istituzioni scolastiche statali e ospitano complessivamente oltre 20 mila bambini.