Congresso Unimore sull’innovazione nella didattica delle scienze




Il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane di Unimore da anni indirizza l’attenzione di docenti e ricercatori sui temi della didattica innovativa e del rapporto tra discipline umanistiche e scientifiche.  Per queste ragioni la quinta edizione del congresso internazionale “Innovazione nella didattica delle scienze nella scuola primaria e dell’infanzia: al crocevia fra discipline scientifiche e umanistiche” si terrà venerdì 1 febbraio, alle ore 10.30, e sabato 2 febbraio, alle ore 9.30, presso l’Aula Magna P. Manodori del Complesso universitario Palazzo G. Dossetti (Viale A. Allegri, 9), a Reggio Emilia.

Il tema di quest’anno è “Energy across the disciplines” e il programma di venerdì 1 febbraio prevede che, dopo i saluti istituzionali, le relazioni siano affidate alla prof.ssa Marisa Michelini, dell’Università degli studi di Udine, su “L’energia nella formazione degli insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria” ed alla prof.ssa Tiziana Altiero di Unimore su “L’energia nei sistemi viventi”. Dopo una breve pausa i lavori riprendono, alle ore 14,30, con la prof.ssa Rachael Lancor, Madison University, USA, su “Metaphors for Energy across Scientific Disciplines” con il prof. Hans Fuch, con la prof.ssa Elisabeth Dumont della Università di Zurigo, Svizzera, e con il prof. Federico Corni, Libera Università di Bolzano, su “The power of forces of nature”. I lavori della prima giornata saranno completati da una Tavola Rotonda tra gli esperti internazionali, coordinata dalla prof.ssa Annamaria Contini di Unimore, sul tema “Energy across the disciplines”.

Nella giornata di sabato 2 febbraio i lavori iniziano alle ore 9.30 con le relazioni della dott.ssa Alessandra Landini di Unimore su “Metafora, narrazione e embodied cognition nell’insegnamento – apprendimento dell’energia” e del prof. Federico Corni, Libera Università di Bolzano, con la prof.ssa Elisabeth Dumont, Università di Zurigo, Svizzera, su “FCHgo: Una storia di idrogeno e celle a combustibile”. Nell’intenzione è di favorire il confronto tra mondo della ricerca e quello della scuola, così come tra discipline scientifiche e umanistiche, si alterneranno diversi contributi proposti dai partecipanti.

Il Congresso ha il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna.

La partecipazione ad entrambe le giornate è libera. E’previsto il servizio di traduzione per le relazioni in inglese.

Informazioni più dettagliate sul sito ufficiale www.pse.unimore.it nella sezione “Events”.

Ufficio Stampa UNIMORE