Dopo essersi insediato in siti di compravendita online, metteva in vendita autoricambi che commercializzava con successo grazie alla possibile trattativa da parte degli acquirenti. Una volta accreditato quanto richiesto, però, al pagamento non corrispondeva la spedizione della merce ed il venditore spariva nel nulla. Il truffatore, un 20enne crotonese residente in provincia di Varese, scoperto e identificato dai carabinieri della stazione di Rubiera, è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia per il reato di truffa.

La vittima, una 28enne reggiano, dovendo acquistare un filtro d’aspirazione per la sua Audi, ha contattato prima via mail e poi telefonicamente l’inserzionista concordando l’acquisto del filtro d’aspirazione per l’importo di 400. Dopo aver versato il corrispettivo dovuto non vedendo arrivare la merce cercava invano di contattare l’utenza telefonica associata all’annuncio trappola. Materializzato di essere rimasta vittima di un raggiro, l’uomo si è presentato ai carabinieri della stazione di Rubiera formalizzando la denuncia. Dopo una serie di riscontri tra l’IP del computer utilizzato per l’annuncio, la carta prepagata dove erano confluiti i soldi e l’utenza telefonica attraverso la quale correvano le trattative, i carabinieri catalizzavano le attenzioni investigative sull’odierno indagato nei cui confronti venivano acquisiti una serie di incontrovertibili elementi di responsabilità per il reato di truffa per la cui ipotesi di reato veniva quindi denunciato.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013