Autonomia regionale: il commento del presidente della Provincia di Modena, Muzzarelli


«Sosteniamo l’iniziativa del presidente Bonaccini per aprire con il Governo il confronto sul tema dell’autonomia nei rapporti con lo Stato; i territori per dispiegare a pieno tutte le potenzialità hanno bisogno di  una maggiore libertà di azione e risorse adeguate». Lo afferma Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, dopo il via libera dell’assemblea legislativa regionale alla risoluzione che dà mandato al presidente della Giunta di avviare il negoziato con il Governo su una maggiore autonomia della Regione.

Muzzarelli, ricordando la presa di posizione a favore dell’iniziativa condivisa da tutti i presidenti delle Province dell’Emilia Romagna attraverso l’Upi regionale, rileva che «anche la crisi istituzionale e finanziaria delle Province rappresenta una ulteriore conferma che in questi ultimi anni abbiamo assistito a un rinnovato centralismo fiscale e burocratico che penalizza i territori. Occorre quindi adeguare il quadro istituzionale al risultato del referendum, senza ritornare alle vecchie Province, ma consentendo a questi enti e ai Comuni  di funzionare in un quadro complessivo di maggiore decentramento e risorse».