‘Come tutelare e sfruttare la proprietà industriale nel settore agroalimentare’: domani convegno in Università a Modena




Marchi, normative Ue, proprietà industriale nel settore agroalimentare: Unimore raccoglie alcuni dei suoi principali esperti in merito al tema delle tutele delle produzioni agroalimentari, mettendoli a confronto con alcuni rappresentanti del mondo produttivo, in un convegno dal titolo Come tutelare e sfruttare la proprietà industriale nel settore agroalimentare.

L’appuntamento promosso dall’ufficio ILO – Industrial Liason Office di Unimore, è fissato per martedì 9 maggio 2017 presso l’Aula Magna del Complesso Universitario San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena a partire dalle ore 14.30, aperto a tutti gli interessati.

***

Dopo i saluti di benvenuto ed apertura dei lavori da parte del prof. Luigi Foffani, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, aprirà gli interventi il prof. Giovanni Cavani, Dipartimento di Giurisprudenza “Tutela della proprietà industriale e nuove varietà vegetali”, seguito da prof. Luigi Foffani e dott. Francesco Diamanti del Dipartimento di Giurisprudenza su “Industria agroalimentare e tutela penale”.

Sarà poi il turno del prof. Marco Gestri, Dipartimento di Giurisprudenza su “La normativa UE sulle indicazioni geografiche (DOP; IGP)”.

“Ruolo ed importanza del trasferimento tecnologico per l’università” sarà il tema trattato dal prof. Andrea Antonelli, Dipartimento di Scienze della Vita, seguito dalla dott.ssa Valeria Bergonzini, Industrial Liaison Office su “Come tutelare la proprietà intellettuale in Unimore”.

Il dott. Stefano Poppi di Agrisana srl parlerà di “Come e perché conviene tutelare le innovazioni in ambito agricolo” seguito dall’intervento “Innovazione e tutela della proprietà industriale nella produzione di macchine per il settore Enologico” a cura del dott. Massimo Melandri, Diemme Enologia.

L’ultimo intervento su “Tutela del knowledge nelle interazioni di R&D: il punto di vista di un “non legal” sarà affidato al dott. Giancarlo Addario, Open Innovation, Barilla.

La partecipazione al convegno garantirà l’ottenimento di 3 CFU agli iscritti all’Ordine degli Avvocati di Modena.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013