Le associazioni fioranesi chiedono rispetto


Il presidente del Forum delle Associazioni del Comune di Fiorano Modenese, Sergio Pederzini, interviene contro le dichiarazioni e i post pubblicati nei giorni scorsi nei quali si parla di contributi a pioggia da parte dell’Amministrazione Comunale , dati ad associazioni ‘amiche’ e ribadisce il ruolo fondamentale svolto dal volontariato.

“Amareggiano le dichiarazioni lette nei giorni scorsi, contenenti dubbi sulla correttezza dei contributi alle associazioni e soprattutto sul fatto che i contributi siano assegnati a gruppi, diciamo così, vicini al sindaco e all’attuale maggioranza. Tutte le associazioni iscritte al Forum sono apartitiche; non hanno scopo di lucro; svolgono la propria attività al servizio della comunità; hanno bilanci interni e una struttura democratica con propri organi dirigenti e di controllo, assemblee e incontri; per avere contributi devono presentare bilanci, progetti, resoconti con una trafila burocratica che si appesantisce sempre più e mette in difficoltà i gruppi più piccoli e meno strutturati, ma non per questo meno utili.

A nome delle associazioni chiedo perciò rispetto.

Cosa sarebbe Fiorano senza associazioni? Togliete le società sportive, quelle di volontariato sociale e sanitario, quelle culturali, quelle di supporto alla scuola e domandatevi cosa resterebbe della nostra comunità, perché l’amministrazione pubblica può cercare di rispondere alle esigenze fondamentali, ma la qualità della vita che caratterizza i nostri paesi è dovuto proprio alla ricchezza del suo associazionismo.

A Fiorano non sparirebbero solo tutte le feste, le iniziative culturali, la possibilità di praticare uno sport, ma verrebbero a mancare ad esempio le Caritas, l’Avf, l’Avis-Aido, TerraeNovae, l’Auser e gli altri volontari che svolgono un ruolo oggi insostituibile.

Mi dispiace che le accuse vengano anche da chi, operando nelle istituzioni e sapendo che i contributi vengono assegnati con atti pubblici per render possibile la realizzazione dei progetti, riconosciuti di pubblica utilità e per questo sostenuti, dovrebbe favorire e sviluppare il rapporto fra ente locale e associazioni; come Forum posso solo ribadire la disponibilità per tutti gli approfondimenti che si ritengano utili”.