Controlli a tappeto della Polizia Stradale sui mezzi pesanti in A13


Ieri pomeriggio il posto di controllo effettuato presso il casello di Bologna Interporto in A13 ha consentito di effettuare delle verifiche rivolte principalmente all’autotrasporto.

Nella circostanza le pattuglie messe in campo, appositamente dotate di apparecchiature speciali in dotazione esclusiva della Polizia Stradale, hanno sottoposto ad approfonditi accertamenti un buon numero di mezzi pesanti, 6 sei dei quali hanno fatto rilevare una serie di pericolose infrazioni al codice della strada.

In totale sono state contestate ben 20 violazioni, di cui 12 relative ai tempi di guida degli autisti, eccessivamente lunghi rispetto a quelli previsti dalla normativa, mentre in ben 2 autoarticolati è stata rilevata la manomissione del cronotachigrafo digitale, per alterare le misurazioni delle guide, dei riposi e delle velocità allo scopo di trarre profitto in termini di tempo e denaro, ingannando i controlli da parte delle forze dell’ordine. Per questi ultimi è scattata l’immediata sospensione della patente di guida per 15 giorni ed una salatissima contravvenzione di € 1698,00 che verrà contestata anche a tutta la filiera del trasporto, vettore, committente, caricatore così come previsto dal Decreto Legislativo n. 286/2005 (che individua dei profili di responsabilità di tipo concorsuale in caso di accertamento di determinate infrazioni del Codice della Strada commesse alla guida dei veicoli utilizzati nelle operazioni di trasporto).

Venivano inoltre sanzionate altre violazioni per mancanza di documenti di circolazione ed il mancato uso delle cinture di sicurezza.

Ulteriori controlli sono previsti nel prossimo periodo volti a assicurare il rispetto delle regole e quindi una maggiore sicurezza per tutti gli utenti.