hera_cassonettiIl Consiglio Comunale di Fiorano Modenese ha approvato la delibera per determinare le tariffe della Tari per il 2016, destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Per il secondo anno consecutivo la tariffa vede una diminuzione del 5% rispetto all’anno precedente, sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

Vengono confermate le riduzioni tariffarie per bar, tabaccherie, edicole che attestino l’assenza ovvero la rimozione in corso d’anno di qualsiasi tipo di gioco d’azzardo, le agevolazioni sociali per fasce Isee di 20.000 euro, di aumentare a 40.000 euro gli incentivi per il conferimento nelle isole ecologiche, al fine di favorire la raccolta differenziata e premiare i cittadini più virtuosi.

Nonostante la diminuzione del costo del servizio, l’amministrazione comunale sta valutando se procedere anche quest’anno con un ricorso al TAR contro Atersir, l’agenzia territoriale regionale che approva i piani economici finanziari del ciclo rifiuti, al fine di ottenere una più adeguata chiarezza su come i costi vengano calcolati e vengano distribuiti fra i comuni della regione. Su questo tema l’amministrazione comunale ha già presentato nei due anni precedenti ricorso al Tar. Servirà a fare chiarezza anche l’attesa pronuncia  da parte della sezione controllo della Corte dei Conti della Regione Emilia Romagna, relativamente alle sovra e sotto coperture registrate dalle rendicontazioni dei piani economici-finanziari degli anni precedenti, pronuncia che potrà fornire orientamenti rispetto ai quesiti posti dall’amministrazione comunale di Fiorano Modenese e che ancora non hanno ottenuto da parte di Atersir risposte considerate esaurienti.

Nella stessa seduta è stato anche variato il regolamento della Tari per consentire più formule di rateizzazione in grado di andare incontro agli utenti in difficoltà con bollette arretrate da pagare.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013