Anche gli studenti e i lavoratori possono votare all’estero. Ecco chi e come




elezioniIn vista della prossima indizione del referendum popolare abrogativo sulle trivellazioni in mare, per il quale è stata deliberata la data di votazione del 17 aprile 2016, la legge 6 maggio 2015, n. 52, reca anche alcune modifiche alla disciplina del voto nella circoscrizione Estero, prevedendo il voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e dei loro familiari conviventi.

Viene cioè riconosciuto stabilmente per le elezioni politiche e i referendum nazionali il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero – previa apposita comunicazione dell’opzione, valida per una consultazione  soltanto – agli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché ai familiari con loro conviventi.

L’opzione deve essere presentata entro il 18 marzo; può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure può essere recapitata a mano al comune anche da persona diversa dall’interessato.

L’opzione può essere presentata nonostante l’interessato non si trovi ancora all’estero, purché il periodo previsto di almeno tre mesi  comprenda la data stabilita per la votazione.

E’ stato predisposto un apposito ‘modello di opzione’ che può essere utilizzato dagli elettori che intendono esprimere il voto per corrispondenza, documento che va recapitato o spedito sempre comunque corredato da riproduzione del documento di identità.

Il comune, appena ricevuta l’opzione, trasmette immediatamente al Ministero dell’Interno le generalità e l’indirizzo all’estero dell’elettore – specificando il consolato di competenza.

L’opzione può essere inviata via email ad anagrafe@fiorano.it, al fax +39.0536.83.09.18 o consegnata a mano negli orari di apertura dell’ufficio elettorale, al piano terra del municipio.