screen-shotNei giorni scorsi il Comune di Fiorano ha affidato alla ditta Aerodron, specializzata nell’utilizzo dei droni, l’incarico di effettuare un censimento sulla presenza dell’amianto nel territorio comunale. Una rilevazione della presenza del pericolo materiale esiste già, come richiesto dalla legge, ma è possibile che in zona ricca di capannoni ed insediamenti industriali, non tutto sia stato catalogato.

Il progetto ‘Asbestos Free’ di Aerodron, premiato anche allo SMAU di Bologna 2015, prevede il sorvolo del territorio con aerei a pilotaggio remoto (APR), meglio noti come ‘droni’, dotati di avanzate strumentazioni a bordo, in grado di svolgere qualsiasi rilievo. Le fotografie scattate dagli APR verranno elaborate attraverso sofisticati software, che permetteranno di realizzare una mappatura estremamente precisa e dettagliata di tutte le coperture in amianto presenti, per un impegno complessivo di 7.320 euro.

“Il problema dell’amianto è ormai noto e questa amministrazione ha deciso di affrontarlo in maniera seria. – spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Fiorano Modenese, Riccardo Amici –  Questo è il primo passo di un percorso che si vuole portare avanti per garantire e preservare la sicurezza e la salute dei cittadini fioranesi. Il progetto di Aerodron ci è piaciuto perché permette di avere una fotografia precisa della situazione attuale del territorio, un punto di partenza su cui cominciare a lavorare. I passaggi successivi saranno poi contattare i proprietari degli edifici, in cui si è rilevata la presenza di amianto, per valutare lo stato di conservazione del materiale e, dove necessario, richiederne la dismissione e la bonifica del sito. Stiamo anche cercando di individuare risorse da destinare a chi provvederà alla rimozione delle coperture in amianto degli edifici”.

Molto è già stato fatto in questo senso: dal 2012 ad oggi sono stati rimosso oltre un milione di chilogrammi di materiale pericoloso nel comune di Fiorano Modenese.

“Ma non vogliamo fermarci qui, vogliamo un comune libero dall’amianto nei prossimi anni e stiamo ponendo le base perché questo possa essere possibile” – conclude l’assessore Amici.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013