Internet tra miti e realtà: sabato 3 ottobre a Modena un convegno nazionale sulla sicurezza informatica




Suffritti_BeviniFurti di identità, truffe informatiche, sottrazioni di dati industriali via web: il cyber-crimine è un fenomeno in costante e preoccupante espansione, al quale tutti noi siamo soggetti. Tablet, telefonini e computer da un lato ci consentono di vivere in un mondo 2.0 sempre connesso, dall’altro ci espongono a rischi perlopiù sottostimati.

Per approfondire il tema della sicurezza informatica e dei rischi connessi ad Internet, tanto in ambito lavorativo quanto nell’ambiente famigliare e scolastico, il Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati di Modena ha organizzato per sabato 3 ottobre 2015 una giornata di studi articolata in due momenti distinti: al mattino una tavola rotonda aperta al pubblico metterà a confronto esperti informatici, docenti universitari e operatori della sicurezza. Dal dibattito potranno emergere utili spunti e suggerimenti per prevenire i rischi connessi all’uso improprio delle tecnologie informatiche. Nel pomeriggio si terranno invece alcuni seminari tematici rivolti ai professionisti del settore. L’appuntamento si terrà presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Modena (via Campi 213), ed è realizzato nell’ambito della 25° Giornata del Perito Industriale in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, il servizio centrale della Polizia Postale e delle Comunicazioni ed IBM.

La tavola rotonda si svolgerà dalle ore 9.30 alle 12.30. All’appuntamento, condotto dal giornalista Maurizio Melis (Radio24) e dal titolo “Internet tra miti e realtà: sicurezza informatica, rischi reali e leggende metropolitane. Strategie e consigli per sopravvivere nel villaggio globale” parteciperanno: Antonio Apruzzese (Direttore del Servizio della Polizia postale e delle Comunicazioni); Andrea Chiozzi (Presidente di MetisLab e consulente del Garante per la Privacy); Michele Colajanni (Professore Ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia); Roberto Scano (consulente Agenzia per l’Italia Digitale e presidente di IWA Italy, sezione italiana della International Web Association ); Stefano Zanero (Professore Associato presso il Dipartimento di Elettronica ed Informazione del Politecnico di Milano); Paolo Attivissimo (giornalista e divulgatore informatico); Mimmo Squillace (Presidente UNINFO); Pietro Suffritti (Coordinatore della Commissione Informatica del Collegio dei Periti provinciale Industriali di Modena).

I relatori del mattino saranno poi impegnati nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30, nei seminari tematici rivolti ai professionisti del settore (ma anche ai semplici interessati che ne facessero richiesta), finalizzati ad accrescere le competenze di chi opera in ambito informatico ed educativo. I seminari, organizzati in modalità multisessione, avranno una durata di circa 90 minuti ciascuno e saranno validi ai fini della formazione professionale continua per gli iscritti ad Ordini e Collegi professionali che ne hanno fatto richiesta. Tra gli argomenti che saranno oggetto di approfondimento specifico figurano il mobile malware, la gestione della privacy, la realizzazione di sistemi di sicurezza informatica per le Pmi, la security awareness e la sua comunicazione nelle aziende e nei media.

 

Il programma completo della giornata è disponibile su www.giornatadelperito.it

Immagine, da sinistra: Pietro Suffritti (Coordinatore della Commissione Informatica del Collegio dei Periti provinciale Industriali di Modena), Alberto Bevini (Presidente Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della provincia di Modena)