impastato-s-martrinoFa tappa a San Martino in Rio domenica, 8 febbraio, la terza edizione di “Teatro e legalità”, il festival organizzato da NoveTeatro, dalla Regione e da diversi Comuni reggiani per diffondere la cultura del vivere civile e della lotta alle mafie.

La serata di San Martino segna il ritorno a Reggio di un ospite importante: dopo il successo di pubblico dello scorso anno, torna “Mio fratello Peppino”, la conferenza-spettacolo che vede protagonista Giovanni Impastato, fratello di Peppino, icona della lotta alla Mafia assassinato nel 1978. Giovanni Impastato sarà domenica pomeriggio alle 16 nella Sala d’Aragona della Rocca Estense. Come già nel 2014, l’incontro prende spunto dal libro “Resistere a Mafiopoli. La storia di mio fratello Peppino Impastato”, scritto da Giovanni Impastato e da Franco Vassia, pubblicato da Stampa Alternativa. Scrive Giovanni: “La storia di Peppino Impastato è una storia di giovani, di coraggio, di ribellione e di anche di violenza. La storia di Peppino non è soltanto la sua: è la storia dei suoi compagni, la nostra storia, piena di fatti e di gioie, ma anche irta di spine. in pratica la storia atavica di chi non si rassegna a essere un semplice strumento, ma pretende di lasciare una traccia visibile del suo passaggio”.

Ma “Teatro e legalità” non si ferma qui: il festival da sempre pone grande attenzione alla formazione e alla discussione con i più giovani delle problematiche inerenti al rispetto delle regole. Torna anche quest’anno il laboratorio sulla legalità “L’isola che vorrei” presso la scuola secondaria dell’Istituto Comprensivo di San Martino in Rio, che come tematica di lavoro avrà: la rete e i suoi problemi. Anche quest’anno il percorso coi ragazzi si articolerà nel laboratorio e nel concorso della creazione di un nuovo logo sulla legalità e sulla rete, che si concluderà con la premiazione a fine anno accademico.

Per scoprire tutto il cartellone di “Teatro e legalità”, è possibile consultare il sito www.noveteatro.it o scrivere a info@noveteatro.it

NoveTeatro è un centro teatrale fondato nel 2007 da un gruppo di giovani professionisti dello spettacolo. NoveTeatro è ente di produzione di spettacoli di prosa: fra questi “Processo a Giulio Cesare” con Paolo Bonacelli e “Angelo della gravità. Un’eresia” di Massimo Sgorbani, Boston Marriage di David Mamet. All’attività di produzione NoveTeatro affianca la propria scuola di teatro, che ha il sostegno del Comune di Novellara, e un’intensa attività di teatro civile, coronata da due edizioni del progetto “Teatro e legalità”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013