23.7 C
Comune di Sassuolo
mercoledì 28 Settembre
HomePolitica"Sassolesi" sul primo mese di Governo: "Poca trasparenza, tasse aumentate, moschea riaperta:...




“Sassolesi” sul primo mese di Governo: “Poca trasparenza, tasse aumentate, moschea riaperta: partenza pessima”

sassolesi«Noi siamo stati Germania-Brasile, loro sono Argentina-Olanda». Sceglie una metafora calcistica legata alle due semifinali dei Mondiali di calcio, Luca Caselli, per tracciare il bilancio dei primi 30 giorni di governo della Giunta Pistoni. «Moschea riaperta, tasse aumentate, il gioco delle tre carte sull’addizionale irpef, nessuna risposta alle richieste delle opposizioni e nessuna azione concreta di governo», dice Caselli, oggi capogruppo della lista civica “Sassolesi” i cui rappresentanti consiliari rincarano la dose. «Abbiamo fatto due accessi agli atti e non abbiamo ancora avuto nulla: la mancanza di trasparenza è evidente», dice infatti Camilla Nizzoli, mentre Claudio Corrado sottolinea come allo stato, «sia impossibile sapere dall’amministrazione quale sarà il destino di provvedimenti già adottati dalla precedente amministrazione, come ad esempio il regolamento per l’assegnazione degli alloggi ERP, e si rincorono voci anche sui tagli sugli asili convenzionati con il comune». Promettono, Caselli, Corrado e Nizzoli, battaglia in consiglio comunale, chiedono lumi sulla gestione del verde pubblico e sulla consulta del volontariato, e rimarcano come la mancata creazione di un assessorato alla sicurezza sia da considerare un errore. La Giunta risponderà sabato, con una conferenza stampa con la quale traccerà il suo bilancio del primo mese di governo «ma la partenza – dicono i “Sassolesi” – è stata pessima».
















Ultime notizie