Domani, al Boiardo di Scandiano, doppio appuntamento con teatro ragazzi alla mattina e cinema d’essai alla sera




peterpanRicca la giornata di mercoledì 26 marzo al Boiardo di Scandiano con la proposta di due appuntamenti per un pubblico diversificato: alla mattina ci sarà lo spettacolo di teatro ragazzi per le scuole del territorio dal titolo “Peter Pan”, tratto da J.M. Barrie di Lino Terra e Renato Patarca della compagnia Teatro del Canguro, alla sera alle ore 21 la proiezione del film d’essai “L’ultima ruota del carro” con la regia di Giovanni Varonesi.

Lo spettacolo di teatro ragazzi è consigliato per la fascia di età 3-7 anni e la durata è di 60 minuti.

C’è una stanza: quella di Wendy e degli altri bambini dove a volte c’è anche una mamma che racconta storie. Lì tutto è caldo, protetto, rassicurante…forse un pò monotono. Di fuori al contrario c’è il mondo di Peter: senza obblighi, senza regole pesanti, pieno di cose e di esseri strani e suggestivi, tutti inafferrabili ed inconsistenti, perché forse la fantasia e l’infanzia sono proprio così. C’è il paese di Peter e degli altri “bambini perduti”: un paese che esiste solo perché lo si vuole raccontare e perché si ha voglia di vederlo. C’è infine una finestra dove Peter vola per “predare” storie, così come fanno le rondini che, a tale scopo, nidificano sui cornicioni delle case. Una finestra attraverso la quale entrano ed escono: fate, bambini, sorrisi strappati, baci non dati, occhi sgranati, voglie, paure, sogni, speranze, e tutti quei pensieri, così leggeri, che ti sollevano dolcemente nell’aria e ti fanno volare. La scena rappresenta bene la differenza tra questi due mondi: c’è un “sotto” che rappresenta la stanza, la casa, la famiglia, il nido; ovvero quel luogo per sempre abbandonato da Peter e forse, poi, per sempre rimpianto e desiderato. E poi c’è un “sopra”: frenetico, vitale, sospeso nell’aria, ricco di fugaci apparizioni affascinanti o inquietanti. Lassù tutti si rincorrono senza mai incontrarsi, ogni avventura è possibile e non c’è altro che non sia avventura. Due zone antitetiche per definizione, che sono però, in fondo, complementari, perché l’una non potrebbe esistere senza l’altra…

Il Teatro del Canguro, da oltre trentacinque anni produce, rappresenta e organizza spettacoli teatrali per bambini e ragazzi. E’ da sempre orientato verso un teatro di grande impatto visivo ed emotivo, in grado di proporre ai giovani spettatori qualcosa di diverso dagli abituali modelli di comunicazione. Nei suoi spettacoli la Compagnia ripercorre con un sapiente mix di ironia e poesia le strutture narrative tipiche delle fiabe e dei racconti fantastici, dedicando estrema attenzione alla sensibilità e alla particolare condizione del bambino-spettatore. Ma il Teatro del Canguro è anche tradizione. Quella del teatro di figura – fatto di pupazzi, oggetti animati, burattini e ombre cinesi – dove anche l’attore-animatore interagisce in un contesto scenografico e drammaturgico particolare.

 

L’”Ultima ruota del carro” è una commedia di Giovanni Veronesi con Elio Germano, Ricky Memphis, Alessandra Mastronardi, Virginia Raffaele, Ubaldo Pantani e Massimo Wertmueller.

Ernesto è un semplice autotrasportatore che, tra case e traslochi, per quarant’anni ha girato tutta l’Italia. Dal finestrino del camion, il suo sguardo semplice si è posato sullo scorrere del tempo come sul ciglio di una strada: tra scandali e malaffare, speranze e delusioni, burrasche e schiarite, Ernesto è uno dei tanti eroi del quotidiano che, nonostante tutto, sono riusciti a schivare gli ostacoli più insidiosi restando fedeli alla famiglia, agli amici e ai propri ideali. La proiezione inizia alle ore 21, il costo del biglietto è di € 4 per tutti.

 

Per informazioni: Cinema Teatro Boiardo tel: 0522/854355 – cinemateatroboiardo@emiliaromagnateatro.com; Comune di Scandiano – Ufficio Cultura tel: 0522/764258 – mail e.mezzetti@comune.scandiano.re.it

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013