venerdì, 21 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBassa reggianaBoretto: atti osceni davanti a bimbi, denunciato





Boretto: atti osceni davanti a bimbi, denunciato

Dal “palcoscenico” che aveva ricavato nella centralissima Piazza Lenin di Boretto si è esibito mostrando i genitali a quanti erano presenti in piazza la sera di Halloween ivi compresi i bambini che, accompagnati dalle mamme, erano intenti a scoppiare le micete per festeggiare la ricorrenza. A rivelarlo le indagini dei Carabinieri della Stazione di Boretto, comune della bassa reggiana, che ora, a conclusione degli accertamenti, con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un operaio 19enne residente a Scandiano che aveva raggiunto Boretto probabilmente proprio per dar sfogo alle sue “esibizioni”. Sono stati gli stessi Carabinieri di Boretto in servizio di pattuglia a scorgere in prossimità della Piazza Lenin il giovane esibizionista. Lo stesso ha destato sospetti sugli operanti in quanto in quanto veniva notato mentre si trovava nei pressi di un’autovettura con il cappuccio della felpa calzato. I militari al riguardo, non escludendo che lo sconosciuto stesse per compiere un furto sull’auto l’hanno avvicinato scoprendo un’altra verità! Il giovane infatti aveva tirato fuori i propri genitali mostrandoli a quanti si trovavano in piazza ivi compresi bambini ma anche i Carabinieri che lo invitavano a ricomporsi conducendolo in caserma. “Volevo fare pipì”! Questa la giustificazione fornita dal giovane ai Carabinieri che tuttavia al termine degli accertamenti condotti hanno invece acquisito elementi secondo i quali lo stesso stava dando sfogo ad una squallida esibizione. Al termine degli accertamenti condotti e alla luce degli elementi di responsabilità raccolti a suo sfavore l’uomo veniva denunciato alla Procura reggiana per atti osceni in luogo pubblico. Ora i Carabinieri di Boretto intendono accertare se il giovane sia un habitué di queste esibizioni, ma soprattutto a chi le stesse siano rivolte.

















Ultime notizie