Ironia e paradosso nella nuova produzione di Artisti Drama, dall’1 al 3 novembre al teatro di via Buon Pastore a Modena




Stefano-VercelliIronia e paradosso nella nuova produzione di Artisti Drama. Dall’1 al 3 novembre, al teatro di via Buon Pastore, Stefano Vercelli mette in scena ‘La cosa che preme’, storia di un segreto inconfessabile.

Un segreto accompagna, da qualche tempo, la rispettabile vita del protagonista che scorre tra famiglia e professione (è avvocato), gravata di doveri, carica di onori, ricca di denari e d’affetti. L’uomo sembra soccombere sotto il macigno del dovere morale dal quale, apparentemente, non c’è possibilità di fuga. Ma la ribellione è possibile, ogni giorno, anche solo per un momento.

Ritroviamo tutta l’ironia (amara), e l’amore per il paradosso di Luigi Pirandello, nella pièce La cosa che preme, di e con Stefano Vercelli, nuova produzione di Artisti Drama, in scena al teatro di via Buon Pastore 57, da venerdì 1°novembre a domenica 3 novembre (ore 21).

Lo spettacolo, presentato al Festival d’autunno – A teatro nelle case, della compagnia Le Ariette al Castello di Serravalle, replica a Modena nella rassegna La corsa di Fuochi tenuta a battesimo il mese scorso dallo scrittore Walter Siti e aperta da Danio Manfredini.

“Avevo bisogno come attore di una nuova sfida, di confrontarmi con un testo “difficile” ma allo stesso tempo di un’ ironia vicina al mio modo di essere – dice Vercelli -Ho scelto di ispirarmi a Pirandello, a una delle novelle che preferisco, e ringrazio Walter Siti per il suo contributo alla costruzione della drammaturgia. Provo tenerezza per questo avvocato dalla vita talmente irreprensibile da non appartenergli più, così come il suo stesso corpo, che sente estraneo, impegnato a recitare un parte che, in verità, non ha mai scelto. Ma non è solo a compiere il suo gesto liberatorio, c’è chi condivide il suo segreto… “.

La cosa che preme sarà preceduto, sempre dall’1 al 3 novembre (ore 17) dall’ installazione The Unspoken (il non detto) della compagnia Quiet Ensemble, già partner di Artisti Drama in Amore Elettrico. Una rielaborazione (attraverso software audio/video) di interviste sulla produzione onirica, realizzate nel corso dell’anno in un quartiere della periferia romana. A Modena il collettivo ripropone l’identico esperimento (andrà a caccia di sogni) per una seconda installazione da presentare nel mese di dicembre, sempre al Teatro di Buon Pastore.

Artisti Drama ricorda anche il laboratorio formativo dal 26 al 30 novembre, con Olivia Corsini del Théatre du Soleil di Parigi

La corsa di fuochi, rientra nel programma Andante, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Modena.

Info e prenotazioni al 3281827323 artistidrama@gmail.com.

Programma completo su (artistidrama.over-blog.it) e facebook (La corsa di fuochi, Artisti Drama).

 

 

 

 

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013