Murales e graffiti a Boretto per rivalorizzare il territorio


murales-borettoUna via Argine Cisa come mai vista prima: a rivalorizzare il lungo Po una serie di murales e graffiti realizzati dai giovani borettesi che sabato 26 ottobre hanno preso parte a “Boretto Street art – secondo tempo”. Un’iniziativa rivolta ad adolescenti e giovani per stimolare la loro creatività e fornire nuovi spazi dove poterla esprimere in maniera costruttiva, organizzata dal Comune di Boretto – Assessorato alle Politiche Giovanili, Associazione “ProDiGio” e progetto “8×8”, con il patrocinio della Provincia di Reggio Emilia e dell’Unione di Comuni Bassa Reggiana Ovest.

Murales, graffiti e writing realizzati dai tanti under 24 anni che hanno preso parte al pomeriggio, realizzati nell’ambito di un percorso più ampio iniziato nell’ambito del progetto unionale “8×8”, che ha visto il 12 ottobre un intero pomeriggio dedicato alla street art in senso ampio, e che l’Amministrazione Comunale ha voluto riproporre ai propri giovani visto il grande successo ottenuto.

“Abbiamo cercato di costruire insieme ai ragazzi del nostro Comune un’iniziativa a loro misura, in grado di mettere a loro disposizione uno spazio dove dare uno sbocco alla creatività in maniera positiva e costruttiva” spiega Giorgia Bia, Assessore alle Politiche culturali e giovanili del Comune di Boretto. “Oltre a questo importante obiettivo, siamo riusciti anche a rivalorizzare uno spazio pubblico a oggi poco utilizzato, rafforzando allo stesso tempo il legame tra giovani e territorio. L’obiettivo per il futuro è quello di proseguire su questo percorso trovando, in accordo con i giovani borettesi, nuovi modi per renderli protagonisti e partecipi della vita della nostra comunità”.