lunedì, 26 Febbraio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeAmbienteRudy Baccarani: "Riapertura discarica Rioriazzone. Ieri Errani diceva di voler chiudere discariche...




Rudy Baccarani: “Riapertura discarica Rioriazzone. Ieri Errani diceva di voler chiudere discariche ma intanto ne fanno riaprire una chiusa”

Rudy_BaccaraniGruppo IDV presenta oggi ODG urgente per discutere già Giovedi in consiglio provinciale delle politiche rifiuti Provinciali e sulla richiesta di Iren di riapertura della discarica di RIORIAZZONE , una richiesta la cui esistenza è stata confermata dagli uffici competenti della Provincia.

Nonostante che le rassicurazioni degli anni scorsi ai cittadini dei Comuni di Castellarano e Scandiano di chiudere definitivamente la discarica apprendiamo che IREN avrebbe richiesto la riapertura della discarica stessa, per sfruttare le volumetrie ancora disponbili .

Pare che dei 2.000.000 di metri cubi autorizzati ci sia spazio per 150-160 mila mc.

Inoltre parrebbe che tecnicamente la discarica non sia chiusa, ma sono state sospesi i conferimenti da parte di IREN.

Iren avrebbe inoltre richiesto di poter conferire scorie di inceneritori, visto che la discarica, potenzialmente ancora attiva, è autorizzata a riceverne.

Il controllo sulle bassa percentuali dei metalli pesanti in questo caso sarebbe certificata dal gestore dell’inceneritore, verosimilmente IREN, per una discarica gestita da Iren.

Ci parrebbe il minimo che fosse istituito un piano di controllo della qualità dei rifiuti con controlli con frequenza precisa e compiuti da ARPA, ovviamenete con costi a carico di IREN.

Vorremmo conoscere l’opinione della giunta provinciale in merito a questa possibile riapertura , e se ritiene che possano essere stoccati rifiuti speciali e di quali tipologie, come addirittura Scorie di inceneritori come chiede IREN.

Inoltre sarebbe opportuno conoscere se la data di cessazione dell’autorizzazione della discarica sarà non ulteriormente prorogata oltre Luglio 2014, data ultima di attività della discarica.

Solo Ieri il presidente della regione Errani diceva , quasi per rassicurare i cittadini dopo il siluramento dell’assessore IDV Freda, vista come oppositrice interna nella giunta regionale alle nuovi autorizzazioni date agli inceneritori di Modena, aveva detta che non si sarebbero costruiti nuovi inceneritori e si sarebbero chiuse le discariche.

Nel frattempo ne fanno riaprire una che i cittadini credevano chiusa, inoltre conferirebbero le scorie degli inceneritore di Parma o addirittura si parla di Torino.

Pensa sia veramente troppo per i cittadini di Scandiano e Castellarano.

Questi ultimi con un Comune in uno stato di finanziario pessimo e quindi forse ritenuto da Iren un interlocutore molto malleabile.

Approfitteremo dell’occasione per chiedere all’Assessorato Provinciale competente a quale punto siamo con la realizzazione del TMB (trattamento meccanico biologico) unica vera risposta alle discariche e agli inceneritori,impianto programmato in Provincia di RE grazie agli sforzi comuni di IDV e PD.

La partenza di tale impianto era stata programmata per Luglio 2015 , ma al momento la municipalizzata non ha ancora effettuato la presentazione del progetto.

La politica deve fare pressioni su tale società per non alimentare la sfiducia dei cittadini che potrebbero pensare che si starebbe ritardando i lavori forse per poter aiutare i conti economici dell’ex municipalizzata Iren, che ha bisogno di bruciare rifuti negli inceneritori ancora attivi.

 

(Ing. Rudy Baccarani)

 
















Ultime notizie