Boretto: non paga le birre, calci e pugni al gestore. Arrestato dai Carabinieri


boccale-birraÈ finita con il suo arresto la notte brava di un cittadino originario della Guinea ed abitante a Boretto. I Carabinieri della Stazione di Brescello, nella decorsa notte, sono intervenuti in Boretto presso un locale Kebab dove, poco prima, un guineano 23enne, aveva aggredito il titolare perché non voleva concedergli di prelevare gratuitamente due birre. Sul posto, i militari hanno dapprima ricostruito i fatti. Attorno alle 23.00 di ieri, lo straniero si è recato nel Kebab dove ha prelevato indebitamente due birre che ha poi nascosto dentro un bidone porta rifiuti posto all’esterno del locale. Il gestore, accortosi dell’ammanco, ha prima provveduto a recuperare quanto sottratto e poi ha invitato l’uomo eventualmente a pagare la merce. Tale atteggiamento ha scatenato la furiosa reazione del giovane guineano che, per assicurarsi la bevande, ha prima pesantemente minacciato il proprietario del kebab e poi l’ha aggredito colpendolo con calci e pugni, tanto da causargli lesioni guaribili in 10 giorni, provando anche a scaraventargli contro una sedia, fatto sventato da altri avventori presenti. Valutata la circostanza, quindi, i Carabinieri di Brescello lo hanno tratto in arresto per il reato di rapina impropria e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.