SEL ER: Domani al via la Festa Giusta regionale al Fuori Orario di Gattatico


Preparativi_FestaGiusta

Sinistra Ecologia Libertà dell’Emilia Romagna apre la nuova stagione politica con una festa regionale che si terrà al Circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE) da domani, mercoledì 4 settembre, a domenica 8 settembre.

Sul palco del Fuori Orario, tra dibattiti, musica e gastronomia, si alterneranno nomi importanti della scena politica nazionale quali la scrittrice e transgender Vladimir Luxuria, il deputato di SEL Giulio Marcon, la giornalista de “il manifesto” Giuliana Sgrena, la giurista Barbara Spinelli, l’ex ministro Fabio Mussi, il segretario nazionale della FIOM-CGIL Maurizio Landini, mentre sabato 7 si terrà il concerto degli Offlaga Disco Pax.

“La scelta del Fuori Orario per la nostra festa è fortemente simbolica – afferma Franco Ferretti, Coordinatore regionale di SEL – perché questo luogo negli ultimi anni si è distinto per le sue battaglie sul fronte antimafia e dell’impegno civile, culturale e sociale”.

 

Molti i temi toccati da Sinistra Ecologia Libertà all’interno di questa festa:

dai diritti civili (mercoledì 4, ore 21) al recupero di uno sguardo critico sul modello di sviluppo neoliberista che tante diseguaglianze ha generato e che quanto mai necessita di alternative concrete: a tale proposito sarà interessante il confronto che venerdì 6 (ore 21) vedrà coinvolti, tra gli altri, Maurizio Landini e Fabio Mussi;

dalla piaga del femminicidio (sabato 7, ore 21) all’annoso tema degli F-35 e degli sprechi militari, oggetto quest’ultimo dell’iniziativa di giovedì 5 (ore 21) che sarà anche l’occasione per riflettere su una questione di stringente attualità quale la possibile guerra in Siria, insieme a Giulio Marcon, Giuliana Sgrena, Pasquale Pugliese e Paolo Busoni di Emergency; una soluzione, la guerra, da evitare a tutti costi, puntando invece sui canali della diplomazia e del dialogo.

“Un altro momento importante – aggiunge Ferretti – lo avremo nel pomeriggio di sabato 7 (ore 16) quando metteremo intorno a un tavolo, per un’assemblea aperta, i nostri amministratori provenienti da tutto il territorio regionale.

Vogliamo infatti provare a fare un bilancio della nostra presenza negli enti locali – prosegue Ferretti – anche in vista della prossima primavera che vedrà andare al voto 370 Comuni in Emilia Romagna; una scadenza decisiva per noi – conclude Ferretti – e per la quale il PD dovrà dimostrare di sapere scegliere tra il deleterio schema nazionale delle larghe intese con il PDL e la rigenerazione del centrosinistra e del modello emiliano di buon governo”.

 

A questo link si può trovare il programma integrale della Festa e le info sui ristoranti