vigili-del-fuocoSono ancora da chiarire con esattezza le cause delle fiamme che ieri sera, poco dopo le 23,30, si sono sviluppate all’interno di un ufficio di un’azienda edile di un imprenditore 20enne abitante a Reggio Emilia. Allo stato, infatti, i Carabinieri della Stazione di Bibbiano che hanno curato il primo intervento ed i colleghi del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia, non avendo trovato precisi riscontri che potessero suffragarne l’origine stanno svolgendo i dovuti accertamenti. E’ stata la sala operativa del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Reggio Emilia, che stavano operando con alcune loro squadre del Comando di Reggio Emilia e del distaccamento di Sant’Ilario d’Enza, a dare l’allarme al 112 che intervenivano sul posto con una pattuglia della Stazione di Bibbiano raggiunti dai colleghi del Nucleo Investigativo. Giunti sul posto gli operanti avevano modo di accertare che le fiamme si sviluppavano all’interno di un ufficio posto nel capannone che ospita l’impresa edile. L’incendio, che interessava esclusivamente l’ufficio essendo rimasto indenne l’intero capannone, distruggeva gli arredi, un computer e i documenti che ivi erano riposti. I danni cagionati all’impresa edile, nell’ordine di varie migliaia di euro, sono in corso di esatta quantificazione. Sulla vicenda i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Emilia hanno avviato le indagini, coordinate dalla D.ssa Maria Rita Pantani sostituto presso la Procura reggiana, finalizzate ad accertare con chiarezza i fatti.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013