Defibrillatori per 5 palestre modenesi




defibrillatori-palestreLa salute non è solo sanità. È in questo senso che si deve leggere il progetto della Regione Emilia Romagna “Palestra sicura” che dal 2011 prevede la costruzione di una rete di collaborazioni tra Servizio sanitario regionale e mondo sportivo, in particolare palestre e società sportive con l’obiettivo di certificare la qualità delle strutture sportive dal punto di vista della sicurezza, della promozione di stili di vita sani, della non discriminazione.Ed è nell’ambito di questo progetto che le palestre Bodyline di Formigine, Centro attività motorie di Vignola, La Capriola, Equilibra e La Fratellanza di Modena con il sostegno della Provincia di Modena, del Panathlon, il centro di Medicina dello sport dell’Ausl di Modena, dell’associazione gli “Amici del Cuore” e del giornalista sportivo Antonio Nanni, più noto come Antoine, si sono unite in gruppo per acquistare cinque defibrillatori semiautomatici che contribuiranno ad aumentare la sicurezza di utenti e operatori. I defibrillatori, acquistati materialmente dagli Amici del cuore, che cureranno anche la formazione del personale all’utilizzo e al primo soccorso, sono stati consegnati ai rappresentanti delle palestre giovedì 20 giugno in Provincia di Modena.

Per far parte del progetto “Palestra sicura” e collaborare con il Servizio sanitario, palestre e società sportive debbono fare richiesta ai Comuni di appartenenza il quale, insieme all’azienda Ausl certifica la non discriminazione degli utenti, il mantenimento di un comportamento etico che prevede la promozione di stili di vita sani, senza ricorso a doping, integratori proteici o farmaci il cui uso non sia giustificato da reali necessità mediche. Altre caratteristiche fondamentali per diventare Palestre etiche sono disporre di personale adeguato e accettare di lavorare in collaborazione con il Servizio sanitario regionale per la promozione comune di temi della salute. In Emilia Romagna sono complessivamente 66 le palestre etiche di cui ben 23 solo nella nostra Provincia, a riprova della sensibilità del mondo sportivo modenese a temi della salute.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013