Dal Comune di Modena, in zona fiera, un’area per servizi necessaria al Palatipico


Il Comune di Modena conferisce a Promo, attraverso la forma dell’aumento di capitale, un’area per parcheggi e servizi di circa 3.370 metri quadrati, prevalentemente destinata a funzione pubblica, adiacente alla sede del Palatipico che sarà realizzato tra via Ovidio e via Virgilio, nel quartiere fieristico.

La delibera con cui si autorizza l’operazione e si approvano modifiche allo statuto di Promo, tra cui la riduzione del numero dei componenti del Consiglio di amministrazione della società consortile che dagli attuali sette membri passerà a tre o cinque, è stata approvata dal Consiglio comunale di Modena lunedì 10 giugno. Hanno votato a favore Pd e Sel; si sono astenuti il capogruppo Adolfo Morandi, Olga Vecchi e Sandro Bellei del Pdl; hanno votato contro Fratelli d’Italia, Modena Futura,Udc, Modenasaluteambiente.it e i consiglieri Luigia Santoro e Andrea Leoni del Pdl.

L’Aula ha inoltre approvato la mozione firmata dai capigruppo Paolo Trande (Pd) e Federico Ricci (Sel) affinché “il Comune di Modena affianchi l’operazione di marketing territoriale Palatipico anche in futuro” impegnando sindaco e giunta “a comunicare al Consiglio, prima dell’avvio dei lavori, il piano industriale ed economico finanziario dell’operazione, la struttura societaria del soggetto gestore e le eventuali ricadute economico-patrimoniali per il Comune, socio di minoranza”. La mozione è passata con i voti della maggioranza, l’astensione di Mf, Pdl, Udc e Msa e il non voto di Fratelli d’Italia.

A presentare la delibera è stato l’assessore allo Sviluppo economico Stefano Prampolini. Per realizzare la nuova struttura di marketing territoriale che valorizzerà i prodotti Doc e Igp della provincia il Consiglio di amministrazione di Promo (società consortile nella quale oggi la Camera di Commercio ha il 95,01 % ed è partecipata dal Comune con il 2,49 %) ha deliberato una proposta di aumento di capitale di 8 milioni di euro, dopo che già l’11 maggio 2012 l’ente camerale aveva provveduto a un altro aumento pari a un milione per la progettazione preliminare esecutiva. Il valore dell’area, in passato messa all’asta senza successo, che l’Amministrazione comunale cede a Promo in aumento capitale, è stato provvisoriamente stimato in 900 mila euro (che porterà il Comune ad avere in Promo circa il 10%). Il resto dell’aumento sarà sottoscritto dalla Camera di Commercio.

“L’obiettivo dell’Amministrazione con la cessione dell’area, fondamentale per i servizi di accoglienza e per l’accessibilità alla nuova struttura di marketing territoriale, è sostenere e favorire l’imminente partenza di Palatipico , che è un elemento chiave – ha spiegato Prampolini – per la promozione delle nostre eccellenze agroalimentari e quindi dell’economia territoriale. Raggruppa in un’unica sede, destinata all’integrazione con le vicine strutture fieristiche, i Consorzi dei prodotti tipici Dop e Igp della nostra provincia, favorendo così il loro impegno per una valorizzazione comune e coordinata. Palatipico, inoltre avrà spazi espositivi e di vendita, che rendono fondamentale l’area che conferiamo senza passaggi di denaro”. Sarà Promo a farsi carico di provvedere, a propria cura e a proprie spese, al frazionamento dell’area ceduta.

Venerdì 14 giugno è in programma l’assemblea di Promo, chiamata a sottoscrivere l’aumento di capitale e approvare le modifiche statutarie.