Totale unanimità dal Consiglio comunale di Novellara a favore del Patto dei Sindaci per ridurre le emissioni climateranti


piazza-NovellaraTotale unanimità per l’approvazione nel Consiglio Comunale di Novellara del 30 maggio scorso del Patto dei Sindaci (Convenant of Mayors) per la riduzione delle emissioni climateranti derivanti dai consumi energetici del proprio territorio.

“Quest’accordo s’inserisce in un percorso che il Comune di Novellara porta avanti da anni insieme alle associazioni, le scuole e a S.a.ba.r.” ha affermato in Consiglio il Sindaco Raul Daoli “In questa visione inserisco i gesti più piccoli come il bici bus, i distributori di acqua pubblica, gli acquisti verdi, il parco mezzi elettrici, fino a progetti ben più impegnativi inseriti nel Piano Energetico Comunale approvato nel 2011 e che ha già visto la realizzazione di due impianti fotovoltaici nel parcheggio del centro commerciale e nella palestra della frazione”. Nell’ottica locale/globale il primo cittadino ha inoltre confermato come l’adesione a Cittaslow International ha permesso a Novellara di portare i propri progetti ed esigenze ben due volte in Parlamento Europeo.

Sono proprio le città, piccole o grandi che siano – dice l’Unione Europea – il contesto in cui è più efficace agire per ridurre le emissioni, stimolare gli abitanti al cambiamento delle abitudini quotidiane, sensibilizzare le autorità a prendere decisioni in tale campo.

L’impegno comune è quello stabilito dal Protocollo di Kyoto: ridurre le emissioni di CO2 del 20% attraverso l’attuazione di uno specifico Piano d’Azione che stabilisca azioni pubbliche e private in campo edilizio, urbanistico, nei trasporti e nel settore terziario.

Questo piano (Piano di Azione per l’Energia Sostenibile – PAES) sarà sviluppato insieme a tutti gli altri Comuni aderenti all’Unione Bassa Reggiana così da poter accedere in modo prioritario a finanziamenti regionali in campo energetico.