Un meeting di tutti gli sport non olimpici per sostenere il rilancio delle zone colpite dal sisma un anno fa


Dal 24 maggio al 2 giugno l’Emilia-Romagna ospiterà il “Meeting della rinascita”, manifestazione organizzata dal “Nolympic Sporting Games” che porterà in 5 Comuni (Crevalcore, Cento, Pieve di Cento, Finale Emilia e Sant’Agostino) circa 3 mila atleti di 18 discipline sportive non olimpiche e non paralimpiche: basket 3vs3, rugby, kung fu – wushu, dodgeball, bowling, flying disk (frisbee), palla tamburello, bocce, dama, scacchi, orientamento, paddle, cricket, trekking a cavallo, cheerleading e altri giochi e sport tradizionali.

Il programma della kermesse, che prevede sia gare di campionato sia dimostrative, è stato presentato oggi in Regione dall’assessore regionale a Cultura e Sport Massimo Mezzetti e dai presidenti del Coni Emilia-Romagna, Umberto Suprani, e del Comitato organizzatore locale dei “Nolympic Sporting Games”, Mauro Fizzoni.

“Si tratta di sport di notevole rilievo anche a livello internazionale, praticati prevalentemente a livello amatoriale ma che hanno atleti di grande valore e un seguito popolare molto importante”, ha sottolineato Fizzoni. “Inoltre tali specialità sportive sono portatrici di valori socialmente preziosi che non sempre gli sport più seguiti riescono a proporre con altrettanta coerenza, come il legame alle tradizioni popolari nazionali e locali; sono intergenerazionali e consentono la partecipazione competitiva dei disabili, promuovono una competizione amichevole e leale, si fondano sulla partecipazione amatoriale e non subiscono la logica speculativa degli sport professionistici”.

“Siamo contenti di aver affiancato l’organizzazione di questa iniziativa, originale e di carattere – ha detto Mezzetti – che ci permette di tenere accesi i riflettori sull’importanza di svolgere attività sportive nei luoghi colpiti un anno fa dal terremoto. L’impiantistica sportiva è rimasta seriamente danneggiata – ha detto l’assessore – ora, passata la prima emergenza, ci dobbiamo occupare anche di questo tema, il che significa fare interventi per dare opportunità alle amministrazioni locali e alle organizzazioni sportive di ricreare luoghi di aggregazione sociale per bambini e adolescenti che, con un’attività sana, possono essere sottratti a un quotidiano segnato dal terremoto”. In particolare, sono stati stanziati 22 milioni di euro per dotare i Comuni del cratere di 24 palestre scolastiche temporanee al servizio della didattica e dell’intera comunità. I primi lavori partiranno già nelle prossime settimane.

Il programma del “Meeting della rinascita”

Il “Meeting della rinascita” partirà da Crevalcore, con la cerimonia d’apertura, poi coinvolgerà Cento, Pieve di Cento, Sant’Agostino, Finale Emilia e alcuni altri comuni vicini per l’utilizzo di impianti idonei ad alcune discipline.

Venerdì 24 maggio alle ore 18, nello stadio comunale di Crevalcore, si terrà la cerimonia di inaugurazione della manifestazione alla presenza del ministro allo Sport Josefa Idem, del presidente del Coni Suprani, dell’assessore Mezzetti e dei sindaci dei Comuni che ospiteranno le gare. In programma esibizioni sportive acrobatiche e spettacolari.

Da sabato 25 maggio il via alle competizioni, che avranno carattere sia agonistico che promozionale. Crevalcore ospiterà oltre 800 atleti da tutt’Italia per i campionati italiani di flying disk, a Finale Emilia saranno oltre 200 i protagonisti di un grande meeting di wu-shu kung fu e di kickboxing, mentre a Cento e Pieve di Cento sarà la volta dell’orienteering, con centinaia di partecipanti, e degli appuntamenti con gli sport del Cip che non fanno parte delle paralimpiadi.

A Sant’Agostino, domenica 26, si giocherà a palla tamburello e saranno ospitati gli sport equestri, mentre a Crevalcore verrà allestito un impegnativo campo da dodgeball e a Pieve di Cento si giocherà a rugby. Impegnati anche i comuni di Trebbo di Reno con il paddle e Casalecchio con il bowling.

Dal 27 maggio al 2 giugno oltre un centinaio di atleti parteciperà poi a Crevalcore (con l’interessamento anche del campo di Massa Finalese) al torneo di basket 3 VS 3.

Il 1° giugno spettacolare esibizione giovanile di cricket a Cento e di pattinaggio a Finale.

Il meeting si chiuderà il 2 giugno con il gran finale del 3 VS 3, pattinaggio e flying disk.

Questo primo evento, organizzato dal progetto “Nolympic Sporting Games”, ha l’obiettivo far conoscere e sviluppare le discipline non olimpiche attraverso meeting che possano dare lustro anche ai luoghi che le ospitano con settimane di festa e sport. In particolare, nel 2014, si punta a organizzare una manifestazione nazionale a Bologna (il “1° Meeting Nazionale degli sport non olimpici”) e nel 2015, probabilmente in Romagna, una manifestazione di respiro internazionale e la partecipazione all’Expo internazionale di Milano.

Il programma del “Meeting della rinascita” è online sul sito www.nolympicsports.net. Telecentro trasmetterà la diretta della cerimonia di inaugurazione della manifestazione (Canale 19 del digitale terrestre).