Tecnoform di Crespellano, accordo quadro al Tavolo di Salvaguardia in Provincia


Dopo una lunga trattativa è stato raggiunto questa mattina un accordo quadro al Tavolo di Salvaguardia della Provincia di Bologna per la Tecnoform SpA, azienda leader nel settore degli arredamenti per veicoli ricreazionali (roulottes) e nautica da diporto, che occupa 140 dipendenti nel territorio di Crespellano.

L’azienda sta affrontando da diversi anni la pesante crisi che ha investito tutto il settore e lo scorso mese ha annunciato alle Organizzazioni Sindacali un piano di ristrutturazione aziendale che prevedeva circa 50 esuberi a fronte dello smantellamento di una linea produttiva, con l’intento di ridurre i costi e di rendere la produzione più flessibile.

Grazie all’accordo raggiunto oggi, con la mediazione dell’assessore provinciale alle Attività produttive Graziano Prantoni, non sono più previsti esuberi ma verrà utilizzato il contratto di solidarietà, con una riduzione di orario per tutti i lavoratori e nessuno smantellamento di linee produttive. Inoltre, i lavoratori hanno accettato il differimento temporaneo del pagamento del premio aziendale.

Al termine dell’incontro l’assessore Prantoni ha dichiarato: “Ho apprezzato molto lo sforzo fatto da entrambe le Parti per trovare un punto d’incontro e credo che proseguendo su questa strada si possa salvaguardare un’azienda storica e importante per il nostro territorio come la Tecnoform.

Proprietà e lavoratori hanno fatto importanti sacrifici motivati dalla consapevolezza del valore dell’attività della Tecnoform per il territorio, dal punto di vista sociale, industriale e tecnologico. Come Provincia di Bologna ci attiveremo con il nostro Protocollo per il sostegno al reddito per anticipare ai lavoratori le indennità spettanti a fronte del contratto di solidarietà.

Auspico infine che si possa continuare su questa strada con il medesimo spirito collaborativo anche per il prossimo futuro”.