Visitatori da 110 paesi a Tecnargilla 2012


tecnargilla_8Un crogiulo di lingue e Paesi diversi; i dati sulla provenienza dei visitatori confermano le impressioni raccolte nella più importante fiera al mondo per le tecnologie e le forniture per l’industria ceramica e del laterizio organizzata da Rimini Fiera e ACIMAC (Associazione Costruttori Italiani Macchine Attrezzature per Ceramica).

TECNARGILLA 2012, che ha chiuso i battenti con 14.822 visitatori internazionali (+1,6%), ha registrato ingressi di operatori provenienti da 110 Paesi del mondo.

In testa alla classifica figurano i principali Paesi importatori di macchine per ceramica italiane, in particolare i mercati più dinamici e in maggiore espansione che, puntando alla migliore tecnologia disponibile, hanno dimostrato di considerare Tecnargilla la fiera leader a livello mondiale per le innovazioni del settore.

La top ten dei visitatori per Paese di provenienza comprende nell’ordine: Spagna (8,2% del totale delle presenze straniere), Cina (7,5%), Iran (7,3%), Turchia (6,8%), Russia (5,4%), Brasile (4,9%), India (4,6%) Germania (4,1%), Polonia (3,4%), Egitto (3,2%).

A seguire, i visitatori provenienti da Tailandia (2,9%), Messico (2,5%), Francia (2,2%), USA (2,1%), Indonesia (2,0%), Argentina (1,8%), Algeria (1,7%), Ucraina (1,4%), Bulgaria (1,3%), Arabia Saudita (1,3%).

I continenti maggiormente rappresentati sono stati Asia e Medio Oriente che insieme hanno raggiunto quota 34% dei visitatori, Unione Europea 27%, Europa Extra UE 16%, Sud America 9%, Africa 8% e Nord America 5%.

La prossima edizione di Tecnargilla si svolgerà a Rimini nel settembre 2014.