23.7 C
Comune di Sassuolo
giovedì 29 Settembre
HomeReggio EmiliaIotti, Vicesindaco di Castellarano, sul problema trasporti da Sassuolo




Iotti, Vicesindaco di Castellarano, sul problema trasporti da Sassuolo

“Caos e pericolo per decine di studenti: questo è ciò che ho visto oggi davanti alla scuola “A.Volta” di Sassuolo”. Così il vice sindaco di Castellarano, Paolo Iotti, che ha voluto vivere un’ora insieme agli studenti che abitano nel comune e studiano nel plesso della zona piscine.

“Ore 13.58: arriva un autobus SETA da una cinquantina di posti, salgono oltre 75 persone. Quando il mezzo è stipato all’inverosimile e non più in condizioni di sicurezza, l’autista deve dire basta, chiude le porte e decine di studenti restano a piedi. Un’auto ostruisce il passaggio dell’autobus, è parcheggiata dove non dovrebbe essere. C’è una persona con un cartellino identificativo, forse un controllore di SETA, dall’altra parte della strada, ma non interviene. Forse questo caos è la normalità?

Poco dopo le 14 la scena si ripete: spintoni per salire, oltre una decina di studenti non riescono a salire; tra questi uno studente con le stampelle che non è riuscito a farsi largo.

E’ questa la qualità del servizio SETA? L’accorpamento doveva portare a riduzione di corse, ma aumento di qualità.

Come amministrazione di Castellarano – continua Iotti – siamo a fianco degli studenti e delle loro famiglie: chiediamo che gli studenti possano viaggiare in sicurezza. Se un mezzo non basta, se ne metta un secondo. L’alternativa qual è? Che sistematicamente qualche studente perda il bus? Lo chiedo con forza ai dirigenti di SETA: date qualità al servizio trasporti scolastici.

Oggi ho visto situazioni al limite della sicurezza, dell’incolumità fisica. Voglio essere chiaro: quando dico che gli studenti devono viaggiare in sicurezza non intendo che l’autista chiuda le porte dopo 50 passeggeri e ne lasci a piedi molte decine in più, chiedo che vi siano più mezzi, più qualità per soddisfare i bisogni di tutti”.
















Ultime notizie