Modena: donati tre letti al Centro diurno disabili Pisano


Tre letti articolati, con possibilità di alzare o abbassare una sezione o l’intera struttura, per consentire le manovre anche agli ospiti con maggiore disabilità motoria e per agevolare il posizionamento a letto.

Sono i nuovi arredi a disposizione dallo scorso 19 dicembre del Centro diurno per disabili Pisano, a gestione diretta del Comune di Modena, grazie alla donazione del Gruppo volontari verde parco Torrazzi, che si occupa in convenzione con l’Amministrazione della manutenzione del verde dell’area su Cavo Argine al confine con la discarica, a Modena est.

Per ringraziare il Gruppo, gli ospiti della struttura hanno deciso di regalare ai volontari, nel corso della celebrazione pubblica di oggi, giovedì 19 gennaio, alcune piantine curate durante le attività del laboratorio verde, assegnando a ciascuna il proprio nome. Gli stessi utenti, durante le attività di laboratorio creativo, stanno inoltre realizzando un quadro da donare ulteriormente al Gruppo.

Dopo l’Aseop, l’Angela Serra e altre associazioni, quest’anno il Gruppo volontari verde parco Torrazzi ha deciso di rispondere, con la propria donazione, al bisogno del Centro comunale finanziando i tre letti articolati per una spesa complessiva di circa 5 mila euro.

“Faccio un ringraziamento speciale ai dirigenti e ai volontari del Gruppo verde parco Torrazzi, perché oltre alla loro opera per mantenere pulita e sicura una zona della città, utilizzano le loro risorse per rispondere alle esigenze concrete del territorio. I letti donati permetteranno di migliorare la vita degli ospiti del Centro e il lavoro degli operatori”, afferma l’assessore alle Politiche sociali Francesca Maletti.

“Siamo felici di contribuire a sostenere il nostro territorio e chi ha delle necessità. Faccio un appello a tutti coloro che nella zona dei Torrazzi fossero interessati, a portare il proprio contributo come volontari. L’attività che svolgiamo è un’occasione per stare in compagnia all’aria aperta facendo qualcosa di utile per la città”, aggiunge Renzo Cigni, presidente del Gruppo volontari verde parco Torrazzi.

“L’ottimo rapporto che la Circoscrizione ha con le associazioni del territorio ci porta ad ottenere risultati come questo. E non è l’unico caso, ad esempio, il gruppo verde volontari Crocetta quest’anno hanno messo a disposizione 3 mila euro per cofinanziare il progetto musica della scuola dell’infanzia di via Anderlini”, afferma Gianni Tosi consigliere della Circoscrizione 2.

Il centro diurno Pisano, costruito nel 1996, ospita oggi 20 persone dai 18 ai 46 anni che presentano prevalentemente disabilità motoria, associata a deficit cognitivi. Nella struttura, aperta dalle 8 alle 16.30 dal lunedì al venerdì, lavorano 11 operatori socio-assistenziali, due educatori e un coordinatore tecnico specializzato. Si tratta di un centro socio-sanitario, è quindi un luogo di riabilitazione ma anche uno spazio relazionale, un luogo di vita dove gli ospiti possono socializzare, coltivare interessi e fare insieme delle attività (dalla piscina alla palestra, dal laboratorio creativo a quello di danza). Il loro benessere quotidiano rappresenta il primo obiettivo.

La struttura è stata pensata, sin dalla costruzione, per l’accoglienza di disabili. Presenta quindi diversi spazi di vita, dalla sala da pranzo al soggiorno, dalla sala tv alla palestra, dalla sala musica ai bagni attrezzati all’area verde esterna. Tutti gli ambienti sono ampi per consentire agli ospiti con carrozzine di muoversi agevolmente, le porte sono più grandi del solito per consentire il transito e sono presenti ascensori per lo spostamento da un piano all’altro.