Complice la bella tradizione tutta fioranese, che dura da molti anni, di offrire ai cittadini un volume come strenna natalizia, sulla storia e sulla cultura locale e complice l’affetto e i riconoscimenti di merito che da sempre accompagnano l’attività del’ente Luigi Coccapani di Fiorano, la sala dell’Astoria si è riempita per la presentazione, condotta dal giornalista Alberto Venturi, di ‘Asilo Infantile e casa di Riposo Luigi Coccapani. Da 100 anni per la comunità fioranese’, frutto della ricerca e delle interviste di Luciano Callegari e Augusta Bellei su iniziativa del Club Amici di Fiorano, realizzato dalla Asilo Infantile e Casa di Riposo Luigi Coccapani in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con il contributo di Lapam Confartigianato Imprese e di Poligraph.

La presentazione ha avuto una straordinaria apertura nella riproposizione, pre la prima volta, del documento girato nel 1970 in superotto da Pietro Severi: quasi quaranta minuti su Fiorano e sui servizi allora proposti dall’amministrazione comunale che hanno stupito e affascinato il pubblico. Dopo il saluto del sindaco Claudio Pistoni, si sono suceduti gli interventi dell’assessore alle politiche educative e sociali Maria Paola Bonilauri, del presidente delegato della fondazione Ruggero Zironi, del presidente del Club Amici di Fiorano Romano Bursi, di Paride Pini della Poligraph, di Amedeo Genedani presidente Lapam e del curatore Luciano Callegari (un momento di forte commozione perché ha consentito di ricordare sua moglie Augusta Bellei, recentemente scomparsa, che alla ricerca sul Coccapani ha lavorato fino agli ultimi giorni).

Le conclusioni sono state affidate al presidente della Fondazione e parroco di Fiorano Don Giuseppe Albicini, lasciando poi alla Corale della Basilica della Beata Vergine del Castello il compito di chiudere l’appuntamento al quale hanno partecipato più di 300 persone.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013