‘Un patto per i giovani’, è la proposta del consigliere comunale fioranese Riccardo Amici


Il consigliere comunale di Fiorano Modenese del gruppo Italia dei Valori, Riccardo Amici, interviene sul tema sollevato dal consigliere Marco Biagini:“Secondo un rapporto Istat, a livello nazionale, un giovane su 5 non lavora e non studia. Anche le stime a livello provinciale non fanno ben sperare per chi rappresenta il futuro del nostro paese: la disoccupazione giovanile si attesta intorno al 25% in provincia di Modena; subiscono un calo le assunzioni a tempo indeterminato che passano dal 13,7% al 9,3% e, contemporaneamente, aumentano quelle a tempo determinato al 28,3% con un + 4% rispetto al 2007 e le forme di contratto atipico dal 3,2 al 14,7%; netto crollo subiscono le assunzioni con contratto di “apprendistato”, passate dalle oltre 8mila del 2007 alle 3976 del 2010 (Fonte Assessorato Formazione e Mercato del Lavoro della Provincia di Modena). La situazione è chiaramente pessima, complice anche la mancanza di un indirizzo da parte del governo di centrodestra, troppo impegnato a risolvere le magagne di Berlusconi. È chiaro che non possiamo stare con le mani in mano, anche il Comune di Fiorano deve fare la sua parte! Noi di Italia dei Valori siamo d’accordo con la proposta del consigliere Marco Biagini per un tavolo di confronto. L’esperienza della ‘Fabbrica delle idee’ può esserci d’aiuto per creare un percorso virtuoso di ascolto, analisi e ricerca di soluzioni. Dobbiamo dare il nostro contributo per sostenere corsi finalizzati all’assunzione. Sarebbe un ulteriore passo per l’amministrazione Fioranese che, con l’apertura del centro giovani fissata per il 2011, dimostra già un forte impegno. Il tema è complesso e nessuno ha la soluzione in mano, proprio per questo è richiesto il reale impegno di tutti noi.