giovedì, 20 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBolognaBologna: furti al bancomat con placca metallica





Bologna: furti al bancomat con placca metallica

Un nuovo sistema per derubare chi fa i bancomat e’ stato scoperto dai carabinieri della Compagnia di Bologna Borgo Panigale. Basta una barretta metallica attaccata con mastice o silicone trasparente alla bocchetta da cui escono le banconote per racimolare denaro. Gli episodi finora registrati dai militari si sono verificati a Casalecchio di Reno, alle porte del capoluogo emiliano, tra il 10 e il 17 novembre scorso.

Ignoti hanno manomesso gli sportelli di sei istituti di credito situati in zone periferiche. In particolare sono stati presi di mira la filiale Carisbo di via Porrettana alla Croce, la Banca Sella di via Bazzanese, la Cariparma di via Mazzini, la Unicredit di via Porrettana alla rotonda Biagi, la Carisbo di via Porrettana, sempre alla rotonda Biagi, la Monte dei Paschi di Siena di via Carducci.

Il sistema pero’ spesso non funziona perche’ se il malvivente non prende i soldi nei trenta secondi previsti, la macchina se li riprende. E in effetti nel caso della Monte dei Paschi di Siena, il 10 novembre, il furto evidentemente non e’ riuscito e la banca ha riscontrato un’eccedenza di 610 euro. Poi ci sono stati altri episodi tra il 16 e il 17 novembre. La Cariparma ha avuto un’eccedenza di 7.800 euro. La Carisbo ha accertato 280 euro di eccedenze, l’Unicredit 90, la Banca Sella 120 e la Carisbo 150.

Dopo aver ricevuto alcune denunce i carabinieri hanno cominciato alcuni servizi preventivi e hanno scoperto e sequestrato due placche metalliche fissate davanti ad altrettanti bancomat per impedire l’erogazione delle banconote. Il furto riesce solo se il cliente va via subito dopo la mancata erogazione del denaro permettendo cosi’ al malvivente di agire nei trenta secondi previsti dal sistema. I militari hanno controllato le immagini dei sistemi di videosorveglianza delle banche prese di mira, ma chi agisce e’ sempre travisato. Per contrastare il fenomeno i carabinieri chiedono la collaborazione dei cittadini invitando chi dovesse trovarsi in casi del genere a contattare immediatamente il 112.

















Ultime notizie