Esauriti in pochi giorni a Modena i posti per gli esami gratuiti dell’udito




Esauriti in pochi giorni i posti per gli esami gratuiti dell’udito proposti dalla Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria Policlinico di Modena in occasione della Giornata Nazionale per la lotta alla sordità del 24 novembre, cui il Policlinico di Modena ha aderito assieme ad altri 250 ospedali italiani. Questo risultato lusinghiero dimostra ancora una volta il legame del Policlinico con la cittadinanza che segue e partecipa con entusiasmo alle iniziative di sensibilizzazione promosse dall’Azienda.

Sono 170 cittadini che nella giornata del 24 ottobre potranno così sottoporsi gratuitamente all’esame dell’udito negli ambulatori della Struttura complessa di Otorinolaringoiatria diretta dal dottor Livio Presutti, situati al primo piano del Policlinico di Modena, ingresso 3, dalle ore 8.00 alle 12,00 e dalle ore 14,00 alle 16,50. L’iniziativa è gestita dal personale che si occupa specificamente del programma di Audiologia, coordinato dalla prof.ssa Elisabetta Genovese e dal prof. Daniele Monzani.

La Giornata Nazionale per la lotta alla sordità è stata dall’Associazione Italiana per la Ricerca sulla Sordità (AIRS), sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e col patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e del Welfare e della Società Italiana di Audiologia e Foniatria (SIAF). L’obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare l’opinione pubblica sui gravi problemi sanitari e sociali connessi alla sordità ed ai disturbi di comunicazione conseguenti, al fine di una identificazione precoce e di una eventuale prevenzione.

Secondo i dati forniti dall’A.I.R.S, il 12% della popolazione italiana (circa otto milioni di persone) soffre di disturbi uditivi e sono più di mezzo milione le persone adulte con sordità grave invalidante e conseguente handicap di rilevanza sociale. L’età media in cui si manifestano i primi disturbi dell’udito si è abbassata notevolmente per diverse cause sia ambientali sia di stile di vita, oltre che per il diffondersi di malattie quali l’arteriosclerosi, il diabete o l’ipertensione. Per questo una corretta prevenzione è fondamentale perchè permette di recuperare una buona funzionalità dell’udito. Presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena sono istituiti già da tempo programmi per la prevenzione primaria e secondaria di tali patologie con le seguenti attività: screening neonatale uditivo, diagnostica audiometrica, vestibolare e foniatrica con successivo trattamento medico riabilitativo, controllo e collaudo delle protesi acustiche, selezione-trattamento chirurgico- follow-up degli impianti cocleari nei bambini e negli adulti.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013