Alle 03.30 della scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sassuolo hanno sorpreso e arrestato per tentato furto aggravato due disoccupati di Fiorano, di 20 e 21 anni. I due, unitamente ad altri complici al momento non ancora identificati, si erano introdotti all’interno del bar ubicato nel complesso della piscina comunale di via Ghiarella, tentando di sottrarre la cassa e varie bibite. I ladri sono però stati sorpresi dal custode della struttura sportiva, che ha chiamato subito il 112. La pattuglia intervenuta ha rintracciato due degli autori del tentato furto in via Statale, mentre si stavano allontanando a bordo di una autovettura.

Il sistema di allarme è entrato in funzione questa notte alla rinnovata piscina di Spezzano, consentendo a una pattuglia dei Carabinieri di intervenire immediatamente e di fermare i presunti colpevoli – si legge in una nota del Comune di Fiorano -. Il bar della piscina ha subito danni per lo scasso: ad esempio la porta è stata sfondata con un blocco di cemento. La società Elan che gestisce la piscina esprime il ringraziamento alle forze dell’ordine per la pronta risposta. Il sindaco Claudio Pistoni e l’assessore alle politiche della sicurezza Alessandro Borghetti si uniscono alle congratulazioni ai Carabinieri e sottolineano come a Fiorano il presidio del territorio ottenga positivi risultati perché si avvale dell’azione congiunta delle forze dell’ordine e della polizia municipale, affiancati oggi per compiti di presenza, vigilanza e sostegno ai cittadini dagli agenti di prossimità e dai volontari della sicurezza. Gli sforzi congiunti, ma ognuno nel rispetto delle proprie competenze, consentono di ottenere positivi risultati nella lotta ai fenomeni di devianza, alla microcriminalità, ma anche nel combattere fenomeni malavitosi più gravi. Così come è importante – conclude la nota – che i cittadini collaborino e segnalino movimenti e comportamenti sospetti.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013