Autotrasporto, nuove regole per l’accesso all’idoneità professionale: nel bolognese interessate 1700 imprese




Il Consiglio ha approvato all’unanimità nella seduta di ieri alcune modifiche al Regolamento per il conseguimento dell’idoneità professionale da trasportatore su strada di merci per conto di terzi e di viaggiatori nel settore dei trasporti nazionali e internazionali.

Il Regolamento era stato adottato dal Consiglio provinciale nel novembre 2007 per definire modalità e procedure per accedere agli esami di abilitazione all’attività di autotrasporto di merci e viaggiatori come disciplinato dalla legge regionale 9 del 2003. Il 1° dicembre 2009 il Ministero dei trasporti ha introdotto alcune modalità operative di accesso all’esame che richiedono modifiche agli articoli 4 e 8 del Regolamento provinciale.

Nello specifico le novità riguardano:

– Titolo di studio richiesto: superamento di un corso di istruzione secondaria di secondo grado, inteso come conseguimento oltre che di un diploma di durata quinquennale, anche di un attestato di durata triennale, purché rilasciato da Istituti professionali di Stato, legalmente riconosciuti o paritari.

– Esame di controllo: i candidati che dimostrano il possesso di cinque anni di esperienza di attività direzionale di un’impresa di autotrasporto merci o viaggiatori possono accedere all’esame di controllo direttamente, prescindendo dalla dimostrazione del titolo di studio. Ai fini del riconoscimento dell’esperienza quinquennale, l’impresa deve risultare contemporaneamente iscritta all’Albo degli autotrasportatori e alla Camera di Commercio, per l’attività di autotrasporto.

– Esito sfavorevole dell’esame: in caso di esito sfavorevole dell’esame i candidati possono ripetere l’esame trascorsi almeno 3 mesi dalla data di svolgimento della prova precedente negativamente sostenuta (viene pertanto considerato a tal fine utile il periodo che intercorre tra la prova sostenuta negativamente e la nuova prova di esame).

Le modifiche adottate dal Consiglio entreranno in vigore il giorno stesso della pubblicazione.

In provincia di Bologna sono circa 1700 le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi interessate a queste modifiche. Imprese già iscritte all’albo autotrasportatori prima dell’entrata in vigore della riforma e che, entro il 17 agosto 2010, dovranno adeguarsi alle nuove regole, tra cui il conseguimento di idoneità professionale mediante il superamento dell’esame.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013