Il Consiglio Comunale di Fiorano per Haiti


Il Consiglio Comunale di Fiorano Modenese ha approvato all’unanimità un ordine del giorno “Aiuti per il terremoto di Haiti”, ritrovando quella unità di intenti e di volontà già dimostrata in occasione di altre emergenze umanitarie.

“Viste la situazione che si è creata ad Haiti, il terribile dramma che sta attraversando la popolazione di quel paese; l’impegno che ha avuto sempre questo comune per gli aiuti per le popolazioni che hanno subito delle calamità come questa, a tanti progetti avviati e sostenuti in paesi poveri o in vi di sviluppo” il Consiglio Comunale ha espresso la convinzione sul “ruolo di solidarietà che ogni persona, aggregazione d’individui, ente o istituzione, ha nei confronti di questi eventi tragici”.

Per questo chiede “che sia data ulteriore informazione ed incentivazione ai cittadini, laddove possibile o necessario, per portare aiuti di qualsiasi tipo alle zone in questione; che l’azione con le forze del territorio (associazioni, privati, parrocchie…) sia condivisa e partecipata, al fine di rendere i tempi rapidi e gli aiuti incisivi; che vengano devoluti ulteriori sforzi economici da parte dell’amministrazione, reperendoli dove possibile e compatibilmente con i conti del Comune”.

Il Consiglio Comunale ha infine proposto di devolvere il gettone di presenza su un conto corrente in favore delle vittime di Haiti.

Nel corso dell’approfondimento sull’argomento, il vicesindaco Maria Paola Bonilauri ha spiegato come la Giunta abbia immediatamente stanziato la somma di 5.000 euro destinandola alla Caritas e si è detta convinta che anche in questa occasione, come già era successo dopo il terremoto in Abruzzi, ci sarà una organizzazione nazionale che assegnerà specifici obiettivi a ogni territorio ed è in quel contesto che il Comune programmerà ulteriori interventi.